1. Home
  2. Sport e tempo libero
  3. Palestre e fitness

Wing Chun: come ci si allena e quali sono le tecniche

Il Wing Chun è uno stile di combattimento che fa parte del Kung Fu ed è composto da poche mosse molto veloci che destabilizzano l'avversario. Scopri di più

Palestre e fitness

Il mondo delle arti marziali cinesi è molto vasto e complesso, ma tutti ormai conoscono il celebre Kung Fu, forse in meno invece conoscono il Wing Chun.

La prima cosa importante da sapere se ci si vuole avvicinare a questa tecnica è che il Wing Chun fa parte del Kung Fu e si tratta di una tecnica di combattimento che richiede diversi anni di pratica, per poterla padroneggiare bene.

Le tecniche del Wing Chun non sono numerose, a differenza di altre arti marziali o del conosciutissimo Judo, ma hanno una caratteristica precisa: sono rapide e le posizioni di difesa e attacco si alternano in modo quasi simultaneo, destabilizzando l’avversario.

Ecco quindi tutto ciò che devi sapere sulle tecniche e sull’allenamento da seguire per il Wing Chun.

Wing Chun: tecniche

Il Wing Chun può essere utilizzato anche come tecnica di difesa personale ed è composto da poche mosse, che però devono essere messe in pratica numerose volte prima di padroneggiarle nel modo adeguato, esattamente come accade con il Krav Maga.

Il primo principio di questa arte marziale cinese è la linea centrale: il corpo umano infatti, secondo il Wing Chun, è diviso esattamente in due parti e la linea centrale è la zona più vulnerabile, che va sempre protetta.

La posizione di base segue la linea centrale, con le ginocchia flesse e lo sguardo in avanti. L’energia deve essere usata in maniera parsimoniosa, ecco perché un altro principio chiave è quello di reindirizzare i colpi dell’avversario, sfruttando la sua forza. Sempre nell’ottica del risparmio di energia, il corpo deve rimanere sempre molto rilassato, le tecniche di neutralizzazione dei colpi, infatti, sono molto morbide.

Ciò che gioca un ruolo chiave nel Wing Chun sono i riflessi: ogni azione deve essere rapida e immediata. Infine, il corpo deve sapersi adattare ad ogni situazione esterna e ad ogni nemico che si incontra.

Sono sei in totale le posizioni e le tecniche del Wing Chun:

  • Siu Nim Tao
  • Chum Kiu
  • Biu Gee
  • Muk Yan Chong
  • Luk Dim Boon Kwun
  • Baat Jaam Dao

Ciascuna forma è legata all’altra e devono essere eseguite in successione, mantenendo un perfetto equilibrio tra mani e piedi. Una cosa molto importante da sapere è che nel Wing Chun si combatte a mani nude.

Wing Chun: allenamento

A questo punto ti potrai chiedere come si svolgono gli allenamenti di Wing Chun durante i quali si deve seguire una prassi precisa.

Alcuni preferiscono imparare quest’arte marziale da autodidatti e in questo caso esistono specifici corsi online che insegnano le diverse posizioni, anche attraverso la comunicazione con un Maestro in webcam.

Dopo aver imparato però la teoria e le tecniche base, è necessaria la pratica e quindi, anche chi decide di essere autodidatta dovrà trovare un compagno con cui esercitarsi.

Se invece si vuole iniziare fin da subito con un apposito corso, è importante sapere che gli allenamenti durano in media 2 ore e iniziano con l’esecuzione delle prime 2 forme, la siu nim tao e chum kiu.

Oltre all’esecuzione delle tecniche, durante gli allenamenti si potenziano le leve degli atleti attraverso esercizi tecnici che potenziano il fiato, la resistenza e la forza. Un’ultima cosa da sapere è che l’insegnante di Wing Chun è chiamato “si-hing” ed è una sorta di fratello che si mette a disposizione di tutti gli allievi.

Potrebbero interessarti anche