1. Home
  2. Sport e tempo libero
  3. Dove allenarsi

Iniziare a correre: consigli per principianti

Il metodo perfetto per iniziare a correre. Consigli, accorgimenti e strumenti per il tuo primo allenamento

Dove allenarsi

Quante volte ti sei chiesto come abbandonare il divano e vincere la pigrizia? Magari iniziando a correre? Correre, infatti, con la camminata, è l’attività sportiva più immediata perché connessa a movimenti istintivi e naturali. Ciò non vuol dire che possiamo cominciare a correre senza farci qualche domanda o considerare degli accorgimenti tecnici.

In rete, a tal riguardo, troverai decine di articoli che contengono tabelle dettagliate con cui alternare corsa e camminata. In realtà, non c’è bisogno di comportarsi in maniera così rigida, specie quando si vuole solo cominciare a correre. Corri ascoltando il tuo corpo e tutto verrà di conseguenza. Prima di iniziare, procurati l’abbigliamento da running più adeguato alle tue esigenze.

L’allenamento da corsa per principianti

Roma non è stata costruita in un giorno e l’alternanza corsa/camminata veloce è fondamentale, soprattutto agli inizi quando si deve imparare a correre. Quello che ti consigliamo, però, è di non ossessionarti con i cronometri, come se fossi un corridore professionista che fa preparazione per la maratona. Puoi correre un minuto e farne due di camminata, ma questi intervalli non vanno considerati in maniera assoluta.

Puoi decidere di modificare leggermente lo spazio della corsa o quello della camminata, sulla base delle tue caratteristiche personali. Ascoltarsi vuol dire che non bisogna forzare il proprio limite soprattutto per quanto riguarda il fiato; la respirazione deve essere sempre presente, mai allenarsi in apnea!

Che cosa vuol dire camminata veloce?

Questo tipo di andatura è diverso da quella che tieni mentre cammini per strada e guardi le vetrine. La camminata veloce è tale perché consente di tenere la nostra frequenza cardiaca all’interno di un range aerobico apprezzabile. Il cuore deve battere veloce e il ritmo respiratorio accelerarsi. Il nostro corpo deve accorgersi di star allenandosi, pur camminando.

Come valutare il raggiungimento della soglia aerobica? In genere, quello che spesso si sente dire è che bisogna avvertire una maggiore sudorazione. A questo parametro troppo soggettivo, si oppone l’uso di orologi per il fitness, i cardiofrequenzimetri, e tracker per una corretta rilevazione.

App e smartwatch: la tecnologia ci aiuta a essere motivati

Negli ultimi anni, il mercato è stato invaso da molti apparecchi utili per gli sportivi e i corridori. Braccialetti tracker hanno preso il posto dei classici cardiofrequenzimetri. Mentre i secondi avevano bisogno di una fascia toracica per funzionare correttamente, gli smartwatch più innovativi svolgono tutto il lavoro al nostro polso.

Mediante questi oggetti, abbiamo la misurazione di frequenza cardiaca, calorie bruciate, media sul chilometro e durata totale dell’allenamento. Non è finita qui. Grazie alle molte app disponibili, è possibile creare un archivio degli allenamenti così da verificare i nostri miglioramenti periodici. Non dimentichiamo che, comunque, prima di iniziare è meglio rivolgersi a uno specialista e fare una visita medico-sportiva.

Iniziare a correre da zero

Anche iniziare a correre può essere dannoso. Ecco perché, solo una volta escluse eventuali complicanze e controindicazioni legate agli stili di vita (maggiormente fumo) e alle condizioni personali (obesità o articolazioni danneggiate), potremo iniziare. Il passo successivo è quello di scegliere delle scarpe da running adatte alle nostre esigenze.

Potrebbero interessarti anche