1. Home
  2. Shopping
  3. Onoranze funebri

Organizzare un funerale: tutti i passaggi da seguire

Come si organizza un funerale in breve tempo?

Onoranze funebri

Quando scompare un proprio caro, si è investiti da un’ondata di emozioni ed è facile sentirsi confusi, spaesati, anche un po’ spaventati. Tuttavia, la situazione richiede che – almeno inizialmente – si faccia appello alla propria razionalità per affrontare gli aspetti pratici che un decesso comporta.

In primis, è necessario informarsi su come organizzare un funerale per quella persona a cui tanto abbiamo voluto bene. Diverse sono e decisioni da prendere: bisogna contattare il medico di base affinché certifichi il decesso, recarsi all’Ufficio Anagrafe per comunicarlo, contattare un’impresa di pompe funebri, accordarsi con la parrocchia per il funerale.

Come organizzare un funerale velocemente, dunque? Ecco tutti i passaggi.

La scelta della giusta agenzia funebre

La prima cosa da fare, quando si organizza un funerale, è contattare l’impresa di pompe funebri. Se non si ha il tempo di contattare più agenzie si può chiedere consiglio a qualche amico o conoscente che si sia trovato particolarmente bene con una determinata realtà.

La prima regola su come organizzare un funerale velocemente riguarda la scelta della giusta impresa: le pompe funebri offrono anche il disbrigo pratiche e l’allestimento degli addobbi floreali, non bisognerà impiegare il proprio tempo tra uffici comunali e fiorista. Una volta scelta l’agenzia, è poi necessario contattare il prete e – insieme a lui – fissare la data del funerale.

All’impresa funebre si dovrà consegnare una foto del defunto, che non solo servirà per le affissioni, ma sarà utile agli addetti per preparare il corpo al meglio: nonostante si possa vestire da soli la salma, è consigliabile affidarsi all’agenzia che – più esperta e meno coinvolta – saprà procedere con la vestizione e coi ritocchi estetici che, in talune situazioni, sono richiesti.

La camera ardente e la cerimonia funebre

Sarà poi l’agenzia a preparare la sala del commiato, sia questa una stanza all’interno dell’abitazione, oppure la camera mortuaria dell’ospedale o di una casa funeraria. Un addetto si occuperà di compilare tutta la documentazione necessaria a richiedere le autorizzazioni del caso al Comune e al cimitero. Si fisserà poi la messa in suffragio del defunto, che verrà celebrata nella sua parrocchia e che si concluderà con la tumulazione o con la cremazione, a seconda delle disposizioni lasciate dalla persona scomparsa o delle volontà dei suoi familiari.

Potrebbero interessarti anche