1. Home
  2. Shopping
  3. Gioielli

Qual è la misura corretta per un anello?

Ecco quali sono i fattori da considerare nella scelta della misura di un anello e quali i metodi più semplici ed efficaci da seguire per ottenere la misura perfetta e il valore corretto sulle tabelle di riferimento

Gioielli

Quando si ha a che fare con l’acquisto di un anello, l’importante è scegliere la misura adatta. Se infatti lo si vuole comprare online, se si vuole fare un regalo di fidanzamento perfetto, o magari una promessa di matrimonio, l’ostacolo principale è rappresentato dalla scelta della misura che faccia al caso nostro.

È infatti estremamente importante che la misura sia corretta. Un anello troppo grande o troppo piccolo potrebbe far sorgere non pochi inconvenienti. Se è infatti troppo piccolo, potrebbe bloccare la circolazione del sangue e dare fastidio. Al contrario, se troppo grande, potrebbe scivolare via dal dito senza che nemmeno ce ne rendiamo conto.

La misura, quindi, dev’essere morbida, giusta, deve poter scorrere sul dito senza sforzo, e contemporaneamente non deve scappare via. Dovete tener conto inoltre che le nocche, soprattutto quelle degli uomini, sono leggermente più grosse della base del dito. Quindi si può sforzare un pochino in quel punto, così che rimanga comunque morbido nella parte bassa, oppure si può optare direttamente per un anello a misura regolabile. Infatti, quando si ha a che fare con le misure degli anelli da uomo, quelli regolabili sembrerebbero l’opzione migliore.

Fattori da considerare

Come per l’uomo, quando bisogna scegliere le misure degli anelli da donna bisogna tenere conto anche dell’età, della stagione e della fase della giornata. La grandezza del dito infatti in questi casi può cambiare notevolmente diametro, sballando le misure prese precedentemente; Se è sera, e fa caldo, solitamente il dito tende a essere un po’ più pieno rispetto alla mattina, quando fa più fresco. In questi casi, ciò che bisogna tenere presente è che, soprattutto in estate, le dita si gonfiano, per poi sgonfiarsi notevolmente in inverno. Quindi se non si è sicuri di riuscire a scegliere la misura adatta tra le diverse taglie di anelli, è consigliare optare per una leggermente più grande per un anello solitario perfetto.

Ricordatevi comunque che se lo acquistate presso una grande catena di gioiellerie, solitamente è possibile tornare per cambiare la taglia. Ma anche se si tratta di un anello di fidanzamento o di un pezzo unico, non bisogna disperare: si può sempre far stringere o allargare presso un laboratorio orefice professionale. Per evitare di sbagliare, quindi, come misurare un anello in maniera adeguata?

Come prendere la misura di un anello

Ci sono diversi metodi per questa procedura. Una tra questa è recarsi dal ferramenta, per comprare una fascetta metallica che si utilizza normalmente per stringere i tubi. Una volta infilata nel dito, stringete finché non raggiungerete la dimensione desiderata. A questo punto misurate la circonferenza interna con un calibro, e aiutatevi con una tabella delle misure per trovare quella corrispondente.

Un’altra soluzione è quella del cono di carta. Se avete infatti a casa un anello che vi sta bene, ma del quale non conoscete la misura, prendete un foglio di carta e arrotolatelo, stando attenti a non deformarlo. Una volta inserito nell’anello, basta delineare con una matita la circonferenza interna dello stesso che tocca il cono. A questo punto srotolate il tutto e misurate con un righello la linea appena segnata. Questa corrisponderà alla circonferenza interna dell’anello. Aiutatevi sempre con una tabella per trovare la corrispettiva taglia.

Un ultimo metodo è quello di servirsi di un semplice filo. Prendendo sempre a riferimento un anello che già possedete, circondate la conferenza interna con il filo. Per sicurezza, provate a mantenere la misura del filo e a vedere se vi potrebbe entrare e stare comodo al dito. Le misure devono rimanere le stesse. A questo punto misurate sempre la lunghezza del filo, e troverete il corrispettivo della vostra misura.

Tenete conto infine che le taglie degli anelli si differenziano anche rispetto al paese in cui vi trovate: se la vostra circonferenza è, ad esempio, di 43 millimetri, la misura italiana sarebbe una 3, ma in America una 2 e in Inghilterra una E. Quindi non vi scordate quando vi trovate all’estero di misurare l’anello per capire concretamente se vi potrebbe stare o no, oltre che a controllare la tabella delle misure. Per il resto scegliere quello che più vi piace o qualcosa di grande tendenza come l’anello con lo smeraldo.

Potrebbero interessarti anche