1. Home
  2. Shopping
  3. Tecnologia

Auricolari per lo sport: come scegliere i migliori?

Quali sono le caratteristiche degli auricolari bluetooth?

Tecnologia

Sempre più esigenti e tecnologici, gli appassionati di sport desiderano oggi essere dotati di un’attrezzatura di qualità, ma allo stesso tempo pratica. Attrezzatura che, tra le altre cose, fa rima con auricolari bluetooth.

I cosiddetti “auricolari senza fili” sono ormai entrati nei primi posti della lista degli accessori da mettere in borsa prima di andare in palestra o al parco. Del resto, ascoltare musica durante lo sport dà una maggiore carica, a patto di scegliere la playlist più adatta e di acquistare uno tra i migliori auricolari bluetooth per lo sport.

Che sia una seduta in palestra o una sessione di running al parco, l’eliminazione del jack audio da collegare al dispositivo è stata una svolta importante per tutte quelle persone che amano ascoltare musica mentre si tengono in forma. Ma quali sono le caratteristiche che dobbiamo conoscere prima di scegliere quali cuffie bluetooth acquistare? Scopriamolo insieme.

Auricolari bluetooth: qualità del suono e driver

Sicuramente un’attenzione particolare va riservata al design: anche l’occhio vuole la sua parte ed ecco che, una volta soddisfatti i nostri gusti estetici, potremo passare alle caratteristiche tecnologiche dei nostri auricolari.

Parlando di prodotti di piccole dimensioni, le differenze tra i vari modelli non sono così abissali, ma vi sono modelli più basici e altri pensati per soddisfare gli utenti più esigenti. Una caratteristica tra le più importanti è la qualità del suono, che è dettata dalla risposta di frequenza (o meglio, dalla risposta in frequenza): questa determina l’elaborazione delle frequenze in entrata, misurate in Hz, trasformate poi in suono percepito dall’orecchio.

L’orecchio umano percepisce un range compreso tra i 20 ai 20.000 Hz. E i migliori auricolari bluetooth, con caratteristiche hardware di alto livello, si distinguono anche in questo senso. Per gli utenti più hightech, i prodotti consigliati sono quelli di fascia medio-alta, dotati di supporto NFC e con l’integrazione di tecnologie per il miglioramento del suono, come i protocolli aptX e Hi-Res.

Altra componente da prendere fortemente in considerazione negli auricolari bluetooth sono i driver (o altoparlanti integrati), dal cui diametro dipende in parte la qualità dei bassi. I diametri presenti nei modelli sul mercato vanno da un minimo di 6 mm fino ad un massimo di 15. Ma, grazie alla tecnologia avanzata di oggi, possiamo percepire un’ottima qualità audio anche con i diametri inferiori.

Compatibilità e autonomia negli auricolari bluetooth

Un’altra caratteristica decisamente importante negli auricolari bluetooth è la compatibilità: i prodotti migliori comunicano facilmente, sempre grazie ad un ottimo hardware, con le varie App dei dispositivi più usati.

Per chi pratica sedute sportive lunghe, un fattore di fondamentale importanza è poi l’autonomia: un buon supporto alla ricarica o addirittura la presenza di custodie di ricarica può ovviare al fastidioso problema di rimanere senza musica a metà allenamento. I modelli di fascia alta possono garantire un’autonomia di 5 ore, mentre le loro custodie offrono due ricariche complete.

Ultima ma non di minore importanza, tra le caratteristiche da prendere in considerazione è la funzionalità. Sono infatti comodissimi i comandi presenti direttamente sull’auricolare, o addirittura la presenza di microfoni integrati per i comandi vocali, ottimi per accedere agli assistenti come Siri o Google Assistant.

Per chi pratica attività sportive che provocano una maggiore sudorazione, come la corsa, un ulteriore aspetto che si può considerare è l’impermeabilità delle membrane che avvolgono gli auricolari bluetooth. È solo prendendo in considerazione tutti questi aspetti, che si può scegliere consapevolmente gli auricolari bluetooth migliori per le nostre esigenze.

Potrebbero interessarti anche