1. Home
  2. Motori
  3. Accessori e ricambi

Vivavoce per auto: come scegliere il più adatto e quanto costa

Il vivavoce per auto è diventato un device utile alla vita di tutti i giorni soprattutto se si trascorre molto tempo in viaggio. Ecco tutti i consigli per scegliere il miglior vivavoce per auto

Accessori e ricambi

Per chi percorre molti chilometri in macchina per motivi di lavoro, è bene sapere che non  si devono mai “staccare” le mani dal volante per rispondere alle varie chiamate, onde evitare di prendere delle multe esose e provocare incidenti stradali. Per questo, il vivavoce per auto è assolutamente indispensabile come gli auricolari e le cuffie bluetooth.

Ecco come scegliere il modello più adatto e quali sono i prezzi di questi dispositivi.

Come funziona il vivavoce per auto?

Se non hai già installato un sistema di vivavoce Bluetooth per auto, devi sapere che è la migliore alternativa per chiamare e ricevere telefonate senza dover distogliere lo sguardo dalla strada, ma semplicemente installando questo piccolo optional. Grazie al collegamento in modalità wireless, potrai connettere il sistema vivavoce direttamente al cellulare, potrai chiamare e ricevere telefonate senza dover distogliere l’attenzione dalla guida. Il sistema vivavoce viene connesso direttamente al cellulare, attraverso la tecnologia Bluetooth.

Per utilizzare il vivavoce a bordo della propria auto, è necessario connettere il proprio telefono cellulare utilizzando il Bluetooth. Nelle auto più recenti e moderne, e dotati di sistemi di ultima generazione e di ottima qualità, possono essere collegati anche due dispositivi insieme, e si ha la possibilità di telefonare, inviare e ricevere messaggi, navigare su internet e riprodurre media file. Chiaramente il modello di smartphone deve essere dotato di dispositivo Bluetooth e supportare il thendering.

Ciò che più conta è che installare il vivavoce sulla vostra auto vi permetterà di usare il telefono anche mentre state guidando, facendo ogni operazione solo con i comandi vocali e quindi evitando di incorrere in multe o, ancora peggio, in incidenti stradali, magari provocati da buche stradali di cui non ti sei accorto.

Per installarlo, è necessario controllare le istruzioni del manuale in dotazione all’auto, e con l’opzione hotspot portatile e il Bluetooth acceso puoi connettere il veicolo al servizio internet. Puoi aggiungere poi il tuo telefonino alla videata della macchina e confermare sul display centrale. Si possono scegliere tramite smartphone le varie selezioni per i contatti e i messaggi e confermarle attraverso lo schermo. Se viaggi per lavoro e oltre ad avere il tuo telefono cellulare personale hai anche quello aziendale, allora con la tecnologia Multipoint puoi collegare entrambi gli smartphone a un unico altoparlante Bluetooth.

I kit vivavoce in commercio sono di due tipi, ci sono quelli con apparecchi separati e quelli che sono integrati con l’auto, in ogni caso bisogna usare il Bluetooth. Alcuni di quelli separati si possono acquistare al supermercato spendendo una somma di denaro accessibile a tutti, hanno microfono e altoparlante, anche se la qualità della voce non è sempre ottimale.

Ce ne sono anche altri separati che invece hanno un prezzo più alto, sono dei device che vengono riconosciuti dal tuo smartphone non appena sali sulla tua auto, e ti permettono di rispondere alle chiamate senza problemi, mentre gli altri passeggeri si possono unire alla conversazione.

Qual è il miglior vivavoce per auto?

Per la migliore scelta del tuo vivavoce per auto, accessorio indispensabile anche per un lungo viaggio in moto, ovviamente la prima cosa da fare è verificare la compatibilità tra il modello che vuoi acquistare e il tuo smartphone, non tutti i kit sono universali.

Si installa nella presa dell’accendisigari oppure nella presa aux-in, la più consigliata. Un altro punto fondamentale è la qualità del suono, come abbiamo già detto, se si utilizza molto è meglio optare per un kit di qualità più elevata, per non correre il rischio che le voci non si sentano bene nelle conversazioni.

Altro elemento da non sottovalutare è la batteria e la durata della stessa. Il prezzo medio si aggira attorno ai 50 euro, ci sono kit che partono da 25 euro circa fino anche a 120-150 euro per i più evoluti.

Potrebbero interessarti anche