1. Home
  2. Shopping
  3. Centri commerciali e outlet

Asciugatrice a pompa di calore: come funziona e perché sceglierla

L’asciugatrice a pompa di calore, quella più innovativa, è quella in assoluto più venduta: ecco quali sono le sue caratteristiche e i prezzi sul mercato

Centri commerciali e outlet

Dopo la fase di lavaggio, una fase su cui possiamo risparmiare tempo è quella dell’asciugatura. Le migliori asciugatrici per la casa sono oggi un mercato che sta segnando un segno positivo nelle vendite: il 92% dei prodotti è un’asciugatrice a pompa di calore. La restante parte è costituita da prodotti con la resistenza elettrica, che tuttavia oggi è un po’ obsoleto.

Fra le due tecnologie c’è differenza di consumi e di prezzo. L’asciugatrice a resistenza elettrica (chiamata anche erroneamente “a condensazione”) è un sistema molto più elementare rispetto all’altro. In sostanza ha una resistenza che fa calore e una ventola che genera aria calda.

L’asciugatrice a pompa di calore ha prezzi decisamente superiori a fronte di una tecnologia più complessa, capace tuttavia di garantire prestazioni migliori e maggiore risparmio in bolletta. Il costo si aggira fra i 400 e i 650 euro per brand rinomati e conosciuti, arrivando a che a 750-800 euro per un’asciugatrice a pompa di calore A+++. Marchi meno diffusi possono anche partire dai 280 euro, anche se in questo caso si avrà una classe energetica probabilmente bassa, al massimo una B.

Come funziona un’asciugatrice a pompa di calore?

L’asciugatrice a pompa di calore, come detto, ha una tecnologia avanzata che garantisce alte prestazioni. Il funzionamento è simile a quello del climatizzatore dell’auto, cioè ha come concetto di base lo scambio di calore fra due ambienti. La pompa di calore è ubicata sotto al cestello e ha la funzione di eliminare l’acqua. Al suo interno c’è un liquido refrigerante, che contiene un gas assorbi-calore, un compressore e uno scambiatore di calore.
In sostanza la macchina, con una serpentina, scalda i tessuti con dell’aria calda e, con la pompa, porta il calore all’esterno del cestello con i panni, dove la temperatura è alta e c’è molta umidità.

Quest’ultima fuoriesce passando attraverso un filtro che trattiene fibre e pelucchi che vengono dai panni. L’aria umida e il vapore vengono trasformati in forma liquida che finisce in un serbatoio di raccolta (sistema a condensazione), che va svuotato a mano, o nello scarico dell’acqua a muro (sistema a evacuazione). In un’asciugatrice a pompa di calore non serve lo scarico come la lavatrice, quindi, anche se alcuni modelli lo hanno.
Riprende poi il calore e riscalda i panni e così via: si crea un circuito capace di un’asciugatura efficiente e rapida. Il cestello in tutto questo continua a muoversi per favorire l’estrazione dell’umidità e per far aerare il contenuto.

Asciugatrice a pompa di calore: conviene?

Adottare in casa un’asciugatrice è una meravigliosa idea per rendere la vita più semplice e a differenza di quello che si potrebbe pensare può non essere così dispendioso. Per risparmiare è utile innanzitutto scegliere un prodotto di qualità, con una classe energetica elevata e adottare qualche piccola accortezza. Come abbiamo visto parlando di ciò che influenza i consumi delle asciugatrici, quella a pompa di calore conviene perché consuma molto meno di un modello simile con un sistema a resistenza, anche se ha una manutenzione di certo maggiore. Presa l’abitudine, tuttavia, prendersi cura del proprio apparecchio sarà semplice.

Per avere sempre un macchinario ben funzionante i filtri devono essere puliti possibilmente a ogni utilizzo. Se non ha lo scarico, inoltre, bisogna ricordare di svuotare la vaschetta dell’acqua estratta dai panni. Per massime prestazioni sui modelli di asciugatrice a pompa di calore è anche indicato l’intervallo di temperatura in cui l’apparecchio dovrebbe lavorare. Le indicazioni sul carico vanno ovviamente rispettate.

Viste le prestazioni dell’apparecchio e la comodità di non dover più stendere e raccogliere i panni, di certo l’asciugatrice è un prodotto da avere a casa. Molti modelli oggi hanno anche la funzione antipiega che consente di non dover più pensare nemmeno a stirare i capi: un grande vantaggio.

Potrebbero interessarti anche