1. Home
  2. Shopping
  3. Centri commerciali e outlet

Panni senza pieghe e profumati? Consigli per usare l'asciugatrice

Hai comprato un’asciugatrice, ma non riesci a ottenere la perfezione desiderata? Vuoi dimenticarti di stirare? Ecco qualche consiglio utile

Centri commerciali e outlet

Fare la lavatrice è una faccenda domestica che non possiamo evitare, pur utilizzando detersivi alla spina che rispettando l’ambiente. Ma se non adoriamo particolarmente stirare, possiamo avvalerci di un formidabile alleato: l’asciugatrice.

Il grande vantaggio di questo elettrodomestico, oltre a evitare di stendere, è quello di ottenere panni senza pieghe, semplicemente da infilare al loro posto nell’armadio, magari sfruttando i pratici organizer. Oltre alla già rinomata funzionalità dell’asciugatrice cosiddetta anti-piega, ci sono anche altre accortezze da utilizzare, vediamo quali sono e come ottenere abiti perfetti e profumati.

Asciugatrice consigli d’uso: le basi

Il primo passo per avere panni a posto da non stirare è di procedere bene sin dal lavaggio: ridurre la temperatura e la centrifuga, senza superare gli ottocento giri faciliterà un’asciugatura perfetta. L’acqua molto calda, infatti, fa stropicciare le fibre.

Il carico del lavaggio, così come quello dell’asciugatrice deve essere giusto, le cose non devono essere compresse di forza all’interno, ma si devono muovere agevolmente. Alcune lavatrici, come le asciugatrici, hanno programmi “stiro facile”: sono apposta per te che non hai voglia di stirare. È ovvio che la scelta, tuttavia, dipende dal livello di sporco dei capi.

Sia dopo il ciclo di lavatrice che dopo quello dell’asciugatrice, è bene che i capi non restino nel cestello a lungo: finito il programma vanno rimossi subito e asciugati o piegati a dovere. L’asciugatrice è dotata di partenza differita proprio per favorire questa operazione: si può impostare la partenza, in base all’ora di ritorno a casa.

Piegare i capi asciutti dopo il ciclo dell’asciugatrice

Il momento cruciale per evitare il ferro da stiro è la piegatura. Questa va fatta con cura e meticolosità e può assicurarti capi a posto senza fatica ulteriore. La rapidità è il tuo asso nella manica, quindi finito il ciclo, come detto, tirali fuori e parti col piegarli subito. Il trucco, se sai di metterci un po’, è quello di partire dalle cose più ostiche che proprio non vorresti stirare! Le cose che vanno appese invece mettile subito sulla gruccia.
I capi con zip e bottini vanno chiusi.

Prima di piegare ogni capo sbattilo un paio di volte, aiuterà! Lisciando gli indumenti asciutti con le mani su una superficie liscia come una tavola o il letto, tutto sarà ancora più facile. Nel caso di lenzuola o tovaglie tirandole un pochino si lisceranno anche le piccole pieghe. I capi che verranno meglio sono quelli in jersey, cotone, elastane, quelli più duri le fibre sintetiche.

Come profumare i panni in asciugatrice

Se hai l’asciugatrice, oltre ai consigli per l’uso appena forniti, puoi ottenere anche panni profumati. Quello che occorrono sono due cose: un olio essenziale profumato o l’acqua profumata che non macchi e un supporto su cui metterne qualche goccia (quattro sono abbastanza) che andrà nell’asciugatrice insieme ai tuoi capi. In commercio ci sono supporti appositi anche già profumati (palline di lana), ma in realtà si può anche farne a meno.

Per profumare i tuoi abiti è, infatti, sufficiente mettere qualche goccia di profumazione su pezzetti di stoffa, su spugnette da cucina o anche semplicemente su dei calzini che fanno parte dei capi da asciugare. L’olio essenziale va utilizzato con parsimonia e va usato ogni volta per ottenere indumenti profumati.

Potrebbero interessarti anche