1. Home
  2. Salute
  3. Case di riposo

Tutto sull'assistenza domiciliare integrata per gli anziani

Sempre più spesso si ricercano delle soluzioni di assistenza agli anziani che non sia la casa di riposo, ad esempio con l'assistenza domiciliare integrata

Case di riposo

L’incremento dell’età media, che da tempo è una caratteristica demografica importante del nostro Paese, porta a una richiesta sempre maggiore di assistenza domiciliare integrata. All’aumentare dell’età, infatti, aumentano anche le patologie. Questo comporta la necessità di un’assistenza sempre più a 360 gradi, che comprende un insieme di trattamenti sanitari e sociosanitari, che vengono erogati direttamente al domicilio del paziente.

Assistenza domiciliare integrata: a chi è utile?

Con l’aumentare dell’età i problemi tendono ad incrementare e la salute è la prima a farne le spese. Una persona anziana è difficile da gestire, soprattutto laddove i componenti della famiglia lavorano. Qui interviene l’assistenza domiciliare integrata, un servizio utile per chi necessita di cure particolari, senza dover ricorrere alla degenza in casa di riposo.

Questo tipo di assistenza domiciliare riguarda un’ampia gamma di cure e di trattamenti: dalle prestazioni strettamente sanitarie, ossia di tipo medico, riabilitativo o infermieristico, a quelle di tipo socio-assistenziale. Prestazioni che vengono erogate da parte di diversi professionisti, in base alla necessità, direttamente presso la casa del paziente.

Quali patologie richiedono l’assistenza domiciliare integrata?

Sono numerose le patologie che prevedono l’assistenza domiciliare. In particolare, possono usufruire di
questo servizio:
• i malati terminali
• anziani con fratture gravi
• persone affette da malattie senili gravi
• pazienti che richiedono riabilitazione vasculopatica
• pazienti che necessitano di riabilitazione di neurolesi
• anziani con malattie acute invalidanti, anche se temporaneamente.

La pianificazione degli interventi

L’assistenza domiciliare per gli anziani comprende una serie di valutazioni da fare a monte, per capire come intervenire al meglio. A questo proposito si dovrà eseguire una valutazione tecnico-professionale che comprende tutti i bisogni della persona sotto il profilo dell’assistenza infermieristica. Si dovranno stabilire la frequenza e la quantità degli interventi, senza dimenticare la qualità. Naturalmente ci saranno sia interventi diretti, ossia l’assistenza domiciliare
vera e propria, sia quelli indiretti, ossia la gestione organizzativa del paziente.

Le tipologie di intervento di assistenza agli anziani

Gli interventi da effettuare nell’ambito dell’assistenza anziani vengono definiti in base al livello di complessità. Essi si distinguono in:
Assistenza Domiciliare Integrata semplice, che riguarda le prestazioni più semplici, come prelievi del sangue, medicazioni, cambi di catetere e riguarda individui anziani non completamente autosufficienti.
Assistenza Domiciliare Integrata complessa, che rappresenta una serie di cure mediche, riabilitative e infermieristiche erogate a persone gravemente non autosufficienti.

Questo tipo di assistenza anziani a domicilio comprende diverse tipologie di terapie:
• nutrizione artificiale
• terapia iniettiva o infusiva
• gestione di stomie
• gestione del rischio di infezioni
• gestione dell’incontinenza urinaria o fecale
• gestione dei rischi di lesioni da decubito
• eventuali interventi educativi per la famiglia.

 

Potrebbero interessarti anche