1. Home
  2. Food
  3. Mangiare bene

Tutti i tipi di zucca per deliziose ricette invernali

I tipi di zucca che si possono utilizzare per preparare i nostri piatti sono diversi, ognuno con le sue proprietà e caratteristiche: vediamo quali sono nel dettaglio

Mangiare bene

Finita l’estate, nei banchi dei supermercati iniziano a comparire diversi tipi di zucca, tra gli ortaggi e le verdure di stagione. Questi frutti, ufficialmente i peponidi, possono avere svariate dimensioni e colori in base alla specie. Le diverse varietà di zucche si possono cucinare secondo tradizione fritte, al vapore, al forno, rosolate o anche in insalata (anche se poco nel nostro Paese). In comune esse hanno la scorza dura e rugosa esterna che racchiude all’interno una polpa nelle tinte del giallo-arancione dal sapore dolciastro.

I piatti più famosi della cucina italiana con la zucca sono sicuramente la farinata di zucca, i tortelli, la vellutata, il risotto, ma bisogna dire che con la stagione autunnale i vari ristoranti – anche i ristoranti stellati italiani – sfornano ricette anche più variegate e particolari. Importata dagli Spagnoli dall’America, la zucca ormai fa parte della tradizione enogastronomica italiana.

Quali sono i principali tipi di zucca che si trovano in Italia?

Marina di Chioggia

Questa varietà di zucca ha la classica forma tondeggiante schiacciata verticalmente, con la scorza esterna verdone e irregolare. Internamente ha la polpa gialla aranciata, molto saporita, e con la particolare caratteristica di essere farinosa. Rispetto alle altre varietà è di facile conservazione, quindi si reperisce con minor difficoltà. La Marina di Chioggia è la varietà di zucca perfetta per il risotto e le vellutate light.

Zucca Hokkaido

Originaria dell’isola omonima giapponese questo tipo di zucca si caratterizza per la forma simile a quella di una pera. Essa viene apprezzata per la lunga conservazione e per le sue buone proprietà nutrizionali. Rispetto ad altre tipologie la scorza di questo ortaggio è sottile e per questo è possibile mangiare anche quella. Internamente questo frutto ha la polpa arancione intenso, con consistenza fibrosa e soda. Questa varietà di zucca si presta a vari tipi di preparazione, oltre che per risotti e vellutate.

Zucca Violina

Questa specie di zucca è tipica degli USA ma si trova tranquillamente anche in Italia e si usa in particolare nella cucina veneta. Il nome dell’ortaggio richiama la forma a clessidra come quella di un violino. La buccia di questo tipo di zucca è liscia, di colore verde oppure arancione. Internamente la polpa è aranciata, intensa, dolciastra. La zucca violina è conosciuta per le sue buone proprietà e si presta in particolare alla preparazione di zuppe invernali.

Zucca di Napoli

La zucca di Napoli ha una forma allungata con le estremità di solito più spesse. Il colore della scorza è verdognolo, dalla superficie bitorzolata. Internamente la polpa invece è di colore arancione e si caratterizza per il profumo, per il sapore dolce e per la presenza di pochi semi. Questa zucca si presta a vari tipi di preparazione, in particolare alla grigliatura a fette.

Quali sono i benefici della zucca?

Della zucca si possono mangiare sia i semi che la polpa interna, solo raramente la scorza visto che è dura e legnosa. I semi interni sono alimenti ricchi di proteine e gustosi per essere consumati semplicemente tostati o in preparazioni dolci. Le proprietà della zucca, nella polpa, sono la bassa percentuale di calorie, di zuccheri, proteine, grassi che la rendono un ortaggio ipocalorico. Essa contiene molta acqua ed è preziosa perché ricca di vitamine (A e C), betacarotene e minerali importanti, come sono il fosforo, il calcio e il potassio.

Potrebbero interessarti anche