1. Home
  2. Food
  3. Carne e salumi

Tutti i segreti della carne per hamburger perfetti

Carne e salumi

Se vengono realizzati con attenzione e ingredienti di prima qualità, gli hamburger sono un prelibato e gustoso pasto.

Per preparare anche in casa degli hamburger gourmet di tutto rispetto, però, c’è bisogno di carne di prima scelta.

Come si fa a scegliere la carne migliore per gli hamburger? Ve lo spieghiamo in questa utile guida.

Come si sceglie la carne per hamburger?

Se volete preparare degli hamburger degni di questo nome non potete semplicemente andare dal macellaio e chiedergli del generico macinato di manzo; quello va bene per preparare il sugo di carne o le polpette.

Il macinato da utilizzare per realizzare gli hamburger, invece, deve avere delle caratteristiche ben precise che non tutti i tagli di carne hanno.

La giusta quantità di grasso

La prima cosa da valutare è la quantità di grasso. La carne per gli hamburger non deve essere né troppo magra, né troppo grassa, ma contenere la giusta quantità di grasso.

Il contenuto ideale di grasso della carne, per ottenere hamburger succosi e saporiti, dovrebbe aggirarsi attorno al 20/ 30%.

I tagli migliori

Come abbiamo visto, la carne per hamburger deve contenere la giusta quantità di grasso. Quando andate dal macellaio a comprare la carne di manzo per hamburger, sono 3 i tagli su cui potete puntare:

Reale di manzo;

Punta di petto;

Polpa di pancia.

Controllate sempre che la carne che chiedete venga macinata al momento, oppure, se in casa avete un buon macchinario per macinare la carne, portatevela a casa intera e macinatela per contro vostro.

Altri tipi di carne

Oltre alla carne di manzo, per preparare gli hamburger si possono utilizzare anche pollo, maiale, agnello e, per hamburger succulenti e sfiziosi,  la carne di Black Angus, magari da mischiare al manzo.

Per quanto riguarda il pollo, i migliori tagli di carne per hamburger sono costituiti da cosce e sovracosce; anche per quanto riguarda l’agnello, la polpa di coscia è la scelta migliore.

Per quanto riguarda la carne di maiale, invece, vanno bene quasi tutti i tagli.

Macinatura della carne: tutta questione di cottura!

Anche la macinatura della carne, più grossa o più fine, gioca un ruolo fondamentale nella buona riuscita di un hamburger.

Per decidere quanto fine debba essere la macinatura della carne, dovete innanzitutto decidere il metodo di cottura:

in padella. Se avete deciso di cuocere il vostro hamburger in padella, allora potete optare per una macinatura della carne più grossolana, così che essa possa trattenere meglio i liquidi e mantenersi più morbida;

alla brace. Per la carne cotta alla brace, invece, è meglio optare per una macinatura più fine della carne, che, altrimenti, perderebbe tutti i succhi, diventando dura e stopposa.

Preparare il patty!

Il patty non è altro che il pezzo di carne che metterete in mezzo al pane per realizzare hamburger. Anche se lasciate che sia il macellaio a macinare la carne, è sempre opportuno preparare il patty a casa, per conto proprio.

Prima di dare alla carne la classica forma arrotondata, infatti, la si può insaporire con sale e pepe (se si vuole si possono aggiungere altri aromi e spezie, come ad esempio l’aglio e la cipolla per marinare la carne per il perfetto hamburger americano).

Per dare alla carne per hamburger la giusta forma, potete aiutarvi con un coppa pasta rotondo. L’importante è che abbia uno spessore omogeneo, o rischiate che cuocia in maniera non omogenea.

La freschezza prima di tutto

Quando andate dal macellaio ad acquistare la carne per hamburger, ricordate sempre di controllare che abbia un bel colore rosso, che è sinonimo di freschezza. Se è marrone o tendente al verde, meglio cambiare macellaio!

Vi consigliamo anche di utilizzare subito (al massimo nel giro di un giorno), la carne per hamburger, per preparare dei panini dal sapore invitante. E, non disperate, anche con la verdura è possibile preparare degli squisiti hamburger light e vegetariani.

Potrebbero interessarti anche