1. Home
  2. Food
  3. Enoteche e vini

Vini di qualità, il Ruchè di Castagnole di Monferrato

Un vino pregiato prodotto in soli 7 comuni piemontesi. Scopriamo i segreti e le caratteristiche del vino principe del Monferrato: il Ruchè

Enoteche e vini

Se sei un appassionato di vini, certamente avrai già sentito parlare del Ruchè. Anzi, è molto probabile che tu te ne sia già innamorato: il sapore intenso, il gusto caldo e il leggero aroma di rosa fanno del Ruchè un vino inconfondibile e pregiato. Il Ruchè è un ottimo vino piemontese prodotto da un vitigno autoctono molto raro, coltivato nel Monferrato astigiano. Vediamo allora qual è la sua storia e quali sono le caratteristiche di questo vino.

Ruchè: la storia di un vino e del suo vitigno

Sebbene si sappia che il vitigno del Ruchè sia molto antico, risalente probabilmente al Medioevo, non sono molte altre le informazioni sull’origine di questo vino.
Certo è che fin dal suo arrivo in Italia nel XII secolo la zona di produzione rimase sempre quella di Castagnole del Monferrato. Molti sostengono che il vitigno sia stato importato in Monferrato dai monaci cistercensi dalla Borgogna, tuttavia questa ipotesi è stata smentita di recente grazie a esami chimici specializzati. L’esame del DNA fatto nel 2016 dimostrerebbe una parentela di questo vitigno con altri del nord Italia: la croatina e la malvasia.

Molto incerta rimane l’origine del nome. Anche in questo caso di tratta solamente di ipotesi, che collegherebbero il Ruchè al una chiesetta benedettina intitolata a San Rocco, oggi scomparsa. Ma anche attorno a questa ricostruzione rimane un alone di leggenda di difficile interpretazione. Il Ruchè per molti secoli venne prodotto come vino per il consumo famigliare e non ebbe alcuna diffusione al di fuori della zona di produzione. Solo in tempi recenti il vitigno fu riscoperto tanto che nel 1987 ottenne il marchio D.O.C.

Attualmente viene prodotto in soli 7 comuni: Castagnole Monferrato, Montemagno, Grana, Portacomaro, Refrancore, Scurzolengo e Viarigi. Nel 2010 infatti un decreto del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali ha stabilito quali siano i comuni autorizzati alla produzione.

Caratteristiche del Ruchè di Castagnole di Monferrato

Ancora oggi il Ruchè ha una produzione molto limitata che rende piuttosto difficile trovarlo in commercio al di fuori dell’area piemontese anche perché gli estimatori sono numerosissimi. I dati ufficiali rivelano che la produzione è in costante aumento. Da un totale di poco più di 300.000 bottiglie prodotte nel 2009, si è giunti a più di 830.000 nel 2017.

Dal punto di vista delle caratteristiche organolettiche, il Ruchè è un vino molto pregiato. Ha un colore rosso rubino che presenta sfumature violacee quando è giovane mentre, dopo alcuni anni dall’imbottigliamento, tende a virare su toni granata. La sua personalità è evidente anche per quanto riguarda profumi e sapore: intenso e deciso, ha un aroma persistente e fruttato che si fonde nei toni della rosa e offre un gusto setoso che lo rende unico. Chi ha avuto la fortuna di provarlo l’ha trovato un vino favoloso e adatto alle grandi occasioni.

Ruchè di Castagnole di Monferrato: i produttori

I produttori di Ruchè sono circa una ventina e si sono consorziati creando una vera e propria associazione per la tutela del vitigno e del vino ma anche per promuovere il territorio d’origine. Grazie le competenze e le esperienze dei produttori, vengono ogni anno organizzati eventi come la Festa del Ruchè, che si tiene a Castagnole nel mese di maggio con tre giorni di degustazioni e musica.

Inoltre la partecipazione a fiere di carattere internazionale punta a far conoscere questo vino in tutto al mondo e a fargli raggiungere la considerazione che merita. L’elenco dei produttori di Ruchè e la loro ubicazione sul territorio si può facilmente reperire online e presso l’Associazione dei produttori di Ruchè.

Quanto costa il Ruchè?

Poiché si tratta di un vino pregiato e di una produzione limitata rispetto alla richiesta, il Ruchè si posiziona in una fascia di mercato medio alta. A seconda del produttore e delle annate il prezzo può oscillare di parecchio. In ogni caso si trovano bottiglie a partire dai 10€ fino all’incirca ai 25€.

Potrebbero interessarti anche