1. Home
  2. Food
  3. Idee per la spesa

Spesa di Natale: come risparmiare sul menù

Avvicinarsi al Natale vuol dire anche prepararsi a ingenti spese. Ecco come tutelare i propri risparmi e proporre un ottimo menù economico, ma gustoso

Idee per la spesa

Dai regali da scartare alle ricche cene con amici e parenti, tutto ha un prezzo, il 25 dicembre, ed è spesso alquanto elevato. Ogni famiglia si ritrova a fare i conti per la spesa di Natale, alla ricerca del menù ideale con panettone o pandoro, che possa conciliare gusto e risparmio. Ecco dunque degli utili consigli per evitare di spendere una fortuna a tavola quest’anno.

Spesa di Natale, menù low cost

L’organizzazione è alla base della preparazione per la spesa di Natale, soprattutto se s’intende risparmiare il più possibile. È necessario avere in mente il preciso numero di portate da preparare, così come degli ospiti che saranno presenti. In questo modo sarà possibile acquistare esclusivamente ciò di cui si ha bisogno.

Una volta arrivati tra i corridoi del supermercato, si avrà la tentazione di lasciarsi guidare dall’istinto, acquistando prodotti soltanto perché stuzzicati da un’offerta allettante o per uno shelf marketing ben studiato. Per combattere tale tentazione sarà necessario avere sempre con sé una lista, cartacea o digitale, procedendo alla cancellazione dei vari elementi inseriti col procedere degli acquisti.

Questi non dovranno essere effettuati necessariamente nello stesso luogo. L’esperienza accumulata nel fare la spesa settimanalmente o mensilmente risulta fondamentale. Vuol dire infatti avere già chiaro in mente quali prodotti acquistare al discount e quali invece ricercare nei mercati rionali.

Natale è noto per essere il periodo dei grandi sprechi, dunque meglio limitarsi sui quantitativi. Molto meglio puntare sulla qualità, ricordandosi di non star cucinando per un plotone di soldati affamati. Veder finire il cibo avanzato nella pattumiera è un doppio spreco, alimentare ed economico.

Alcuni prodotti acquistati potrebbero essere sfruttati soltanto in parte, per poi essere riposti e utilizzati in altre occasioni. È dunque fondamentale controllare la data di scadenza. Tutto dovrà essere acquistato in tempo, evitando lo stress delle compere dell’ultima ora. Tutto tranne pandori e panettoni. Se s’intende acquistarli confezionati, si consiglia di provvedere al rifornimento il più tardi possibile. I loro prezzi crollano infatti con l’avvicinarsi del Natale.

Spesa di Natale, ricette al risparmio

Risparmiare non vuol dire ritrovarsi a tavola con portate scarne. Il concetto alla base di una spesa di Natale low cost è quello di riuscire a evitare gli inutili sprechi. Generalmente in Italia si tende a lasciare ogni incombenza inerente la cena di Natale alla famiglia ospitante. Si potrebbe però decidere di dividersi i compiti, distribuendo le responsabilità delle portate tra amici e parenti. Un modo intelligente per risparmiare denaro e fatica.

Per gli antipasti si potrebbero preparare delle tartine. Basterà procurarsi delle baguette, da tagliare a fettine rotonde, utilizzando mozzarella, ricotta, olio e sale per farcirle. Se si fosse in vena di qualcosa di più particolare invece si potrebbe optare per una sfiziosa insalata, con lenticchie e pere al forno, o magari per una torta salata con verdura di stagione.

Come primo si potrebbero preparare dei cannelloni al sugo, con spinaci e ricotta come ripieno. Le alternative sono decisamente svariate, come ad esempio un pasticcio di pasta o degli gnocchi al pomodoro, gratinati al forno.

Per il secondo si potrebbe cucinare un gustoso pollo con limone e cipolle, con contorno di patate al forno. Anche in questo caso non mancano le possibilità, optando magari per un tegame ricco di lenticchie in umido, corredate da gustose salsicce.

Sul fronte dolci infine si potrebbe seguire la tradizione, proponendo pandori e panettoni, rigorosamente acquistati a pochi giorni da Natale, al fine di risparmiare.

Spesa di Natale, cosa evitare

La prima cosa da evitare durante la spesa di Natale sono gli sprechi per cui organizzare una spesa intelligente diventa fondamentale. Come detto, una lista può risultare particolarmente efficace in casi del genere. Tante saranno le primizie proposte, dalle quali restare alla larga. Meglio acquistare prodotti di stagione, risparmiando sul prezzo ed inquinando meno. Lo stesso dicasi per quei prodotti provenienti dall’altra parte del mondo. Non saranno mai gustosi come nel loro paese d’origine e costeranno un occhio della testa.

Stare alla larga infine dai prodotti a breve scadenza che non potranno essere utilizzati dopo la cena di Natale. Solitamente li si trova nelle prime file sugli scaffali. Si consiglia dunque di ‘scavare’.

Potrebbero interessarti anche