1. Home
  2. Food
  3. Mangiare bene

Idee e consigli per preparare un ottimo Menù di Natale casalingo

Quale momento migliore del Natale per stare tutti riuniti attorno alla tavola? Scoprite quali piatti cucinare per il menù casalingo durante il pranzo di Natale

Mangiare bene

L’Italia vanta una vastissima tradizione gastronomica che regala delle vere e proprie prelibatezze capaci di rendere il pranzo di Natale uno dei momenti più attesi di tutto l’anno: c’è chi ama rispettare la tradizione e riscoprire a tavola i sapori di una volta, chi invece preferisce sperimentare e cimentarsi nella preparazione di piatti innovativi. PG magazine ha selezionato per te le migliori ricette per realizzare un menù di Natale semplice ma d’effetto, che consenta di sedersi a tavola e godersi il pasto senza passare la vigilia in cucina e al tempo stesso capace di conquistare il palato di tutti gli ospiti.

Antipasti

Per inaugurare il pranzo natalizio in grande stile ai primi posti in classifica c’è senza dubbio il panettone gastronomico: bello da vedere e buonissimo da mangiare, questo antipasto si presta alle più svariate farciture; la base si può acquistare già pronta e, una volta sezionato orizzontalmente, non ti resta che sbizzarrirti con i ripieni strato dopo strato: mousse di salmone o di tonno, olive, insalate, avocado, oppure mousse di prosciutto cotto, salumi, sott’aceti, formaggi, e ricotta.

Primi piatti

La pasta fresca è la regina dei primi piatti da inserire nel menù della vigilia: cannelloni, fettuccine, lasagne e ravioli non possono mancare sulla tavola delle feste. Semplice da fare e molto versatile, la pasta fresca si può preparare in largo anticipo e conservare in congelatore fino a Natale. Non ti resta che scegliere se prepararla nella sua declinazione più tradizionale, con ragù di carne, besciamella o funghi, oppure sbizzarrirti con degli abbinamenti più azzardati: fettuccine con fonduta di gorgonzola, speck croccante e mele, ravioli di mare, lasagne al salmone affumicato con crema di formaggio.

L’alternativa alla pasta fatta in casa può essere un risotto oppure il sempre verde primo di mare, con paccheri allo scoglio o spaghetti alle vongole.

Secondi

Il secondo è il vero protagonista del pranzo di Natale e a seconda di quale portata sceglierai di cucinare dipenderà l’intero menu, che sia di mare o di terra; le possibilità sono a dir poco sconfinate: per quanto riguarda i piatti di terra la tradizione annovera arrosto di vitello con patate, stinco di maiale, faraona ripiena, anatra agli agrumi. Per dare un tocco di vitalità in più ai tuoi piatti il consiglio è quello di abbinare un’insalatina tiepida, come l’insalata di arance e finocchi con mandorle e uvette, oppure una salsina acida al melograno o alle prugne che si sposano perfettamente con le carni delicate.

Se preferisci un menù di mare puoi optare per polpo con patate, calamari imbottiti, tortino di pesce spada e carciofi, baccalà mantecato o gamberi in crosta di pistacchi.

Dessert

Per concludere in bellezza un menù di Natale casalingo non possono certamente mancare i dolci; immancabili sono i dessert della tradizione, cui puoi aggiungere un tocco tutto personale: panettone farcito con gelato o accompagnato da macedonia di frutta esotica e panna; il tronchetto di Natale può essere rivisitato in versione Red Velvet; gli struffoli possono essere accompagnati da castagne caramellate al rum; oppure ancora torrone alle nocciole con curcuma, biscotti allo zenzero, fichi al cioccolato con la Strega o frutta caramellata.

Potrebbero interessarti anche