1. Home
  2. Bellezza
  3. Tatuaggi e piercing

Tatuaggi 3D: come sono realizzati e quanto costano

I tatuaggi in 3D sono una delle tendenze più apprezzate dagli amanti dei tattoo e non solo. Scopriamo insieme come si creano e che costi hanno i tatuaggi tridimensionali

Tatuaggi e piercing

L’ultima tendenza proposta dai tatuatori di tutto il mondo è quella dei tatuaggi 3D, disegni iper realistici con sorprendenti effetti volumetrici.
In realtà, si tratta di normali tatuaggi bidimensionali che, sfruttando disegni e sfumature molto complesse, sono in grado di dare all’osservatore l’illusione di essere sviluppati su tre dimensioni. Certo, prima di farne uno è meglio accertarsi di non avere un’allergia per i tatuaggi.

Come vengono realizzati

Esistono tante tipologie di tatuaggio e altrettante procedure per realizzarli. Per creare tattoo tridimensionali, gli artisti del tatuaggio sfruttano la dimensione della profondità e, attraverso il sapiente utilizzo di ombreggiature sempre più complesse, sono in grado dare vita al tatuaggio, con effetti prospettici incredibili.

A differenza dei tatuaggi watercolor, i tattoo tridimensionali sono particolarmente adatti per la realizzazione di disegni biomeccanici, in cui attrezzi come rotelle o ingranaggi diventano i nuovi pezzi di ricambio per ossa e muscoli. Altri soggetti che si prestano bene a questa tecnica sono gli animali, che vengono disegnati dando l’illusione che il soggetto del tatuaggio sia appoggiato sulla pelle. Questo effetto si ottiene “arrotondando” il soggetto del disegno grazie all’attento utilizzo di luci e ombre.

Aggiungendo ombreggiature non solo al soggetto, ma anche alla pelle, le ombre convincono il cervello che esiste dello spazio tra la pelle ed il disegno, creando l’illusione che il soggetto sia appoggiato sul corpo umano. Un’altra tendenza molto diffusa nei tatuaggi tridimensionali è quella di “rimuovere” parte della pelle, rivelando i muscoli e i tendini, oppure interni alieni o robotici. L’effetto finale salta subito all’occhio, diversamente da quanto accade per i tatuaggi in stile minimalista.

Questi particolare tatuaggi, oltre ad avere un forte impatto visivo, hanno anche un significato più profondo: rivelare il muscolo è un simbolo di forza interiore, mentre interni alieni o meccanici rivelano l’intenzione di mettere in discussione la propria umanità, oppure un senso di distacco verso le altre persone.

Un’altra tecnica di tatuaggio 3D prevede l’utilizzo di inchiostro rosso e blu, per creare un disegno che appare disordinato a occhio nudo, ma diventa tridimensionale con l’uso di occhiali 3D come quelli usati al cinema per guardare film in 3D.

Costo

In linea di massima, un tatuaggio 3d costa come un normale tatuaggio bidimensionale e il suo prezzo dipende dalla complessità del disegno, dalla grandezza e dai colori utilizzati. Un tatuaggio grande, ricco di sfumature ed eseguito a regola d’arte costa più di uno semplice in bianco e nero.

Il prezzo medio di un tatuaggio 3D semplice, di medie dimensioni e monocromatico, realizzato da un professionista qualificato, può variare dai 50 ai 150 euro, mentre per un tatuaggio 3D più complesso, di grandi dimensioni e multicolore si può arrivare a spendere fino a 2.000 euro.

Potrebbero interessarti anche