Guida di Somma Vesuviana: aziende, servizi e comuni

Somma Vesuviana è una città di origini antichissime. Famosa fin dall'epoca romana per la fertilità del suo suolo e per l'amenità della vita che vi si poteva condurre, secondo la leggenda ospitò l'imperatore Cesare Augusto al momento della sua morte che avvenne, probabilmente, in una delle lussuose ville che, proprio a Somma Vesuviana, erano state costruite in gran numero.

Rinomata ancora oggi per la vocazione agricola del suo suolo, Somma Vesuviana è un punto di accesso privilegiato alle bellezze del territorio circostante e soprattutto all'aera vesuviana, attualmente protetta da un parco nazionale.

Le ricerche più frequenti di Somma Vesuviana

Posizione e storia di Somma Vesuviana

Gli abitanti di Somma Vesuviana sono consapevoli di avere il cratere del Vesuvio a pochissima distanza dal balcone della propria casa. Il vulcano domina il paesaggio di Somma da ogni punto della città, che prende il nome dal Monte Somma, rilievo che si separò dall'attuale cono del Vesuvio durante la storica e devastante eruzione del 79 a.C.

Equidistante da Napoli e Nola, la città divenne con il tempo un centro commerciale di grande importanza per la regione e finì per essere lungamente contesa tra le due città. Durante il Medioevo venne eretto un castello fortificato praticamente inespugnabile alla base del quale si sviluppò il centro abitato più recente rispetto a quello romano. A seguito di un intrigo di corte, Somma vesuviana non fu mai concessa in feudo durante il regno degli Aragona, venendo dichiarata demanio regio. 

Caduti gli aragonesi, i Sommesi fecero in modo di raccogliere una somma ingentissima di denaro per acquistare la libertà dal vincolo feudale che era stato loro imposto, e tornarono sotto la corona di Napoli. Anche i re di Napoli scelsero a lungo Somma come propria residenza estiva, trasformando profondamente il volto architettonico della città e favorendo la sua crescita economica e demografica. Quando i reali trasferirono la residenza estiva a Portici, Somma vesuviana divenne meta di ricchi signori forestieri e napoletani che favorirono enormemente la produzione agricola.

Il parco del Vesuvio

Il centro della città di Somma Vesuviana dista poco più di dieci chilometri dal cratere del Vesuvio, poiché la città venne edificata in posizione sopraelevata, a oltre 100 metri sul livello del mare. Per questo motivo la storia e il popolo di Somma Vesuviana sono profondamente legati al vulcano. Non sorprende quindi che nei pressi di Somma sia stato istituito il Parco Nazionale del Vesuvio, nato nel 1995 per preservare un territorio dalla grande importanza dal punto di vista geologico, storico e biologico. Per dare un'idea dell'enorme biodiversità presente all'interno del parco naturale basti pensare che si contano oltre 600 diverse specie vegetali e oltre 220 diverse specie animali.

Nell'area vesuviana l'allevamento dei cavalli è un'attività molto radicata, tramandata di generazione in generazione. Alcune aziende come il Circolo Ippico Amico Cavallo organizzano delle suggestive escursioni a cavallo all'interno del Parco Nazionale del Vesuvio: un'opportunità assolutamente unica di conoscere un territorio in una maniera non convenzionale.

Agriturismo a Somma Vesuviana

La tradizione di accoglienza e di ospitalità della zona vesuviana vive ancora oggi nell'attività di numerosi agriturismi che prosperano in quelle stesse zone in cui villeggiarono Romani e Borbone.
L'agriturismo Monte Somma così come la Fattoria Beneduce sono due esempi perfetti di come si possano coniugare comodità, bellezza e tradizioni enogastronomiche locali.

Le località più cercate