Guida di Pontecagnano Faiano: aziende, servizi e comuni

Pontecagnano Faiano è una località in provincia di Salerno, che si estende a est della periferia del capoluogo, essendo saldata insieme al quartiere di Fuorni. Questa città custodisce numerose chiese e tesori archeologici e regala anche una magnifica vista su tutto il golfo di Salerno. Ecco quali sono le principali attrazioni da non perdere durante un itinerario di visita del centro storico che vanta una storia di grandissima rilevanza.

Le ricerche più frequenti di Pontecagnano Faiano

Che cosa vedere a Pontecagnano Faiano tra arte e siti archeologici

Il territorio dell'attuale comune di Pontecagnano Faiano vanta una storia che risale all'età del rame: alcuni scavi archeologici infatti hanno svelato l'esistenza di due santuari, un centro abitato e due necropoli che complessivamente hanno restituito circa 9000 sepolture che vanno dal 3500 a.C. fino all'alto medioevo. Proprio per questo motivo l’itinerario di visita alla scoperta di Pontecagnano Faiano inizia con il Museo nazionale dell’Agro picentino dove sono conservati tutti i resti archeologici rinvenuti nella zona. Il percorso di visita segue un ordinamento espositivo cronologico, con sezioni dedicate all’illustrazione delle diverse epoche, dal periodo Eneolitico all’Età Romana, proponendo al visitatore momenti di approfondimento sulla città e sul suo sviluppo urbano, sulle necropoli, sui santuari e sulle produzioni artigianali. 

Un’altra attrazione da non perdere è il Parco Archeologico Urbano dell’antica Picentia che ha un’estensione di 10 ettari. L'area visitabile è di circa 500 m2 e corrisponde all'antica città romana di Picentia, costruita nel 268 a.C., di cui sono visibili gli assi viari e due insulae. Sotto le abitazioni si conserva anche parte delle strutture precedenti la fondazione romana del IV secolo a.C. Infine si possono visitare anche alcune chiese di grandissima bellezza tra cui spiccano la Chiesa dell’Immacolata e il Convento Benedettino.

Cosa mangiare a Pontecagnano Faiano: i piatti della tradizione

Pontecagnano Faiano è la destinazione perfetta per gli amanti dell’archeologia e della storia che vogliono concedersi un indimenticabile viaggio nel passato, ma custodisce molti altri tesori; in primis quello gastronomico. In questa località infatti è possibile assaggiare i migliori piatti della tradizione culinaria campana tra cui spiccano le penne allo scarpariello, la pastiera, la milza imbottita alla salernitana e la celebre Delizia al Limone che è un dolce introdotto nel 1978 dal maestro pasticciere Carmine Marzuillo di Sorrento. Ha la forma di una cupola di pan di spagna ed è farcita con una crema al limone ed è decorata con ciuffi di panna montata e scorzette di limone grattugiato.

Tra i ristoranti di Pontecagnano Faiano in cui si possono degustare queste ricette storiche ci sono la Locanda del Pastaio, che offre piatti tradizionali e dolci della casa, tutti preparati con ingredienti freschi e genuini, in particolare la pasta fatta in casa e lavorata a mano, e il Ristorante La Regina Scalza. Gusto, storia e bellezza: Pontecagnano Faiano è la destinazione perfetta per un viaggio indimenticabile alla scoperta di una delle regioni più affascinanti d’Italia; inoltre il clima mediterraneo rende possibile scoprirla in ogni periodo dell’anno, per la gioia di ogni viaggiatore.

Le località più cercate