Guida di Marano Di Napoli: aziende, servizi e comuni

Il comune di Marano di Napoli sorge sulla collina dei Camaldoli, un’area verde naturalistica di grande interesse regionale, e vanta origini antiche con un importante patrimonio culturale da visitare. La sua posizione strategica tra Napoli e Pozzuoli, la rende la destinazione perfetta per godersi la bellezza del Mar Tirreno, comprese le Isole di Ischia e Procida, ben collegate con il porto di Pozzuoli. 

Grazie alla presenza di numerosi ristoranti e trattorie tipiche a Marano di Napoli si può degustare anche l’autentica cucina campana, fatta di prodotti genuini e gustosi. 

Le ricerche più frequenti di Marano Di Napoli

Cosa visitare a Marano di Napoli 

Marano di Napoli custodisce ancora oggi i reperti del suo passato antico. Fin dall’età neolitica infatti il territorio era abitato, come testimoniano i resti di insediamenti risalenti al 8000 a.C. Durante l’epoca romana vide una grande espansione, trovandosi infatti su una via di percorrenza tra Napoli e Pozzuoli, il centro di Marano diventò un crocevia di attività economiche e commerciali. Nei secoli successivi si alternarono i Bizantini, i Normanni, gli Svevi e gli Angioini, fino ad arrivare al Regno delle Due Sicilie e infine, all’Unità d’Italia.

Del suo passato rimangono ancora oggi il Mausoleo del Ciaurro, un importante monumento funebre di epoca romana, il Castello di Monteleone che fu distrutto e in seguito riedificato dagli angioini nel 1200, il Castello Scilla e la Torre Caracciolo. 

Tra gli edifici religiosi da non perdere ci sono la Chiesa di San Castrese, la chiesa della SS. Annunziata, la Chiesa dello Spirito Santo e il complesso dell’Eremo di Santa Maria di Pietraspaccata, parzialmente scavato nella collina dei Camaldoli. 

Natura e vulcani a Marano di Napoli

La città si trova in parte sulla collina dei Camaldoli, il rilievo più alto della città di Napoli che offre una vista panoramica su tutto il Golfo. Al suo interno ospita un grande parco urbano di 135 ettari di bosco con castagni e felci. Si tratta di un’enorme area verde in cui dedicarsi al trekking, a escursioni in bici e alla raccolta delle castagne nel periodo autunnale. 

La zona di Marano di Napoli inoltre è molto vicina ai Campi Flegrei, l’area vulcanica del golfo di Pozzuoli con oltre 40 vulcani, tra cui anche la famosa Solfatara che da due millenni conserva ancora una forte attività di fumarole di anidride solforosa. Si tratta di una zona molto interessante dal punto di vista geologico e unica in tutta Europa. Per trascorrere invece piacevoli giornate in riva alle acque lacustri, si può scegliere di visitare il Lago d’Averno, sempre di origine vulcanica, citato anche in numerose opere del passato. 

Marano di Napoli dista solo 15 km da Pozzuoli e quindi, dagli imbarchi per raggiungere le isole di Procida e Ischia, due destinazioni molto amate in particolare nella stagione estiva, dai numerosi turisti che desiderano scoprire l’autenticità della Campania, ma anche il benessere grazie alle acque termali di Ischia

Gli amanti dell’enogastronomia invece, non possono perdersi un pranzo o una cena nel ristorante Il Rifugio del Nonno che propone la cucina tipica partenopea, nel pieno rispetto della tradizione.  

Le località più cercate