Guida di Sciacca: aziende, servizi e comuni

Sciacca è una località in provincia di Agrigento, situata sulla costa del Canale di Sicilia tra le foci dei fiumi Platani e Belìce. Il suo nome fu attribuito dagli Arabi del IX secolo mentre anticamente veniva chiamata in modo diverso sia dai Greci che dai Romani. Dopo il dominio della vicina Selinunte, Sciacca passò sotto il dominio romano che contribuì ad accrescerne la notorietà, fino ad arrivare al dominio degli Arabi, dei Normanni ed infine dei Franchi. 

Conosciuta come destinazione turistica, viene molto apprezzata per il suo patrimonio artistico, per la tradizione della ceramica e per il panorama meraviglioso, soprattutto durante l’alba e il tramonto: ecco quali sono le principali attrazioni da non perdere durante una visita a Sciacca.

Le ricerche più frequenti di Sciacca

Che cosa vedere a Sciacca tra storia e cultura

L’itinerario di visita alla scoperta del centro storico di Sciacca inizia con la splendida Piazza Scandagliato che offre una meravigliosa vista sul mare. La prima tappa da non perdere è la Chiesa di Santa Margherita la cui prima costruzione risale al XIV secolo per volere di Eleonora d’Aragona. Tra gli elementi di spicco ci sono gli interni in stile barocco e la facciata principale con un portale in stile gotico catalano. 

Si prosegue poi con il celebre Castello Incantato che è una sorta di museo a cielo aperto caratterizzato da una galleria con centinaia di volti scolpiti sia nella roccia sia sugli alberi da Filippo Bentivegna e la Basilica di Santa Maria del Soccorso. La sua costruzione risale circa al XII secolo ed è frutto della volontà della contessa normanna Giulietta, ma purtroppo rimase distrutta. Solo dopo, grazie all’intervento del pittore e architetto Michele Blasco la chiesa è stata ricostruita in pieno stile barocco, anche se l’architettura richiama il classico stile rinascimentale. Tra gli elementi di spicco all’interno c’è un affresco di Tommaso Rossi che raffigura l’Apocalisse.

Cosa fare a Sciacca tra shopping e mare

Sciacca è la destinazione perfetta per gli amanti della vita all’aria aperta e del divertimento perché non mancano locali e negozi in cui rilassarsi. Tra via Roma e Corso Vittorio Emanuele si trovano molti negozi in cui acquistare piccoli cimeli del luogo: un esempio sono le botteghe artigiane che producono soprattutto oggetti in ceramica. Inoltre non bisogna dimenticare che questa è anche una rinomata stazione balneare e centro idrotermale: il mare in questa zona presenta sabbia finissima e tra le spiagge da non perdere spiccano la Torre del Barone e la Riserva Naturale di Capo San Marco.

Cosa mangiare a Sciacca: i piatti della tradizione

Non solo mare, arte e botteghe di artigiani, ma anche ottimi piatti della tradizione siciliana: qui a Sciacca puoi degustare ricette deliziose come la Tabisca Saccense, un particolare tipo di pizza con una ricetta di origine contadina, la pasta con fave e ricotta, la pasta con i carciofi e le cucchitelle che sono volgarmente conosciute con il nome di cucchiteddi. Si tratta di opere di alta pasticceria e consistono in bocconcini di pasta di mandorla farciti con zucca verde e un ripieno di marmellata agli agrumi. I ristoranti di Sciacca in cui puoi concederti un pranzo o una cena indimenticabili sono il Ristorante Osteria il Cappellino e la Trattoria Amadeus: un’esperienza unica per il palato.

Le località più cercate