1. Home
  2. Viaggi
  3. Agenzie viaggi

Ritiro spirituale: la vacanza che ti salva dallo stress

Ritirarsi in un luogo isolato per un ritiro spirituale può essere una soluzione molto utile in periodi di grandi stress: ecco come organizzarsi e quale strutture scegliere

Agenzie viaggi

In una società molto frenetica trovare del tempo per sé diventa sempre più difficile. Ecco che diventano fondamentali dei momenti di raccoglimento che permettono di rilassarsi in maniera pratica e sopravvivere allo stress quotidiano anche senza andare lontano da casa. In questo senso, i benefici di un corso di meditazione ci vengono in aiuto, ma se abbiamo bisogno di staccare completamente, ecco un’altra efficace soluzione.

Uscire dalla propria routine è molto importante e, per questo motivo, un ritiro spirituale può essere la soluzione a periodi di elevato stress o una vacanza alternativa per chi è religioso. Oggi, sempre più regioni d’Italia supportano questo tipo di attività.

Scopri i consigli e le informazioni utili sui ritiri spirituali.

In cosa consiste il ritiro spirituale

Il ritiro spirituale è una pratica svolta in numerose religioni, in particolare quella cristiana. Molte persone decidono di praticare questa attività in modo indipendente, senza rifarsi a una religione ma cercando di liberare la mente dai problemi di ogni giorno. Il ritiro può essere anche un modo per ritrovare se stessi dopo periodi difficili o come strumento per ricaricare le energie per affrontare la vita di tutti i giorni.

I viaggi spirituali hanno numerosi benefici sulla salute, perché la rilassatezza e la tranquillità rendono più semplice distendere i muscoli, solitamente contratti. Molte persone che soffrono di insonnia o stress provano mal di testa, dolori allo stomaco o alla schiena. Un corso di piloga può portare benefici e, grazie alle corrette posture, alla respirazione regolare e al silenzio può aiutare nella risoluzione di questi disagi.

Perché andare in ritiro spirituale

Tutti conoscono i benefici dello yoga, la pratica di meditazione più conosciuta, mentre convenzionalmente il ritiro spirituale è una pratica sentita solo da chi ha fede religiosa. Questo perché pochi sanno che i numerosi benefici di questa pratica possono interessare anche i meno praticanti.

Il primo elemento indispensabile della meditazione è che la persona deve decidere in modo indipendente di iniziare e proseguire con costanza. Se forzati ad accompagnare il compagno o un amico o se si inizia questo percorso con scarsa convinzione sarà pressoché impossibile goderne i benefici.

E questo elemento si rivela fondamentale anche se pensiamo a cosa consiste il ritiro spirituale: è un percorso individuale in cui si affronta se stessi. La meditazione può aiutare anche in casi di depressione perché favorisce la riflessione su ciò che è importante e bello della propria vita, come amici, parenti, lavoro e molto altro. Questo percorso è l’ideale anche per chi ha smesso di credere ma vuole ritrovare la fede, perché si ritroverà solo, davanti al dilemma del perché abbia abbandonato la preghiera.

Le attività durante il ritiro spirituale

Il ritiro spirituale è solitamente una pratica individuale, ma può presentare allo stesso momento alcuni elementi di collettività. Se si organizza un ritiro con un viaggio organizzato si avrà la possibilità di confrontarsi con altre persone che stanno facendo un percorso simile al proprio. I viaggi spirituali possono essere un valido strumento anche per trovare persone con cui discutere e poter parlare liberamente della propria fede.

Condividere la propria esperienza con qualcuno che si conosce o che si è appena conosciuto può essere utile per affrontare più serenamente la propria situazione. Per questo motivo molti di questi viaggi organizzati hanno anche dei momenti di collettività, di confronto tra i viaggiatori e di preghiera. Alcuni di questi pacchetti includono anche visite a monasteri e luoghi di preghiera che potranno avvicinare i viaggiatori al proprio obiettivo: ritrovare serenità e fede.

Dove andare in ritiro spirituale

In Italia ci sono moltissime strutture e agenzie viaggi che organizzano il ritiro spirituale in molti periodi dell’anno. La presenza di molte chiese, monasteri, basiliche e strutture religiose sul nostro territorio rende ancora più semplice trovare un luogo vicino o lontano per il proprio ritiro.

Tra i monasteri in Italia più famosi ci sono:

  • il Monastero di Santa Croce del Corvo,
  • l’Abbazia di Farfa,
  • l’Abbazia di Vallombrosa,
  • il Convento della Verna,
  • l’Abbazia di Montecassino.

Su tutto il territorio ci sono molte strutture che organizzano ritiri spirituali e soggiorni per la meditazione, oltre a curare la dipendenza da smartphone.

Potrebbero interessarti anche