1. Home
  2. Sport e tempo libero
  3. Scuole e corsi

Suonare la chitarra: come imparare in breve tempo

Saper suonare la chitarra è una di quelle abilità che ha sempre dato una marcia in più. Per imparare le tecniche base non serve molto tempo. Scopriamo come.

Scuole e corsi

La chitarra è uno di quegli strumenti che quasi tutti hanno provato a strimpellare almeno una volta nella vita, anche perché è adattabile a generi musicali differenti. Proprio la versatilità è uno dei motivi per cui sono in tanti coloro che provano a imparare a suonare la chitarra, indipendentemente dai risultati sperati.

Quanto tempo occorre per imparare a suonare la chitarra

Come tutti gli strumenti musicali, per imparare a suonare la chitarra c’è bisogno di impegno e studio costante nel tempo, soprattutto se si vuole intraprendere una professione nel mondo della musica. Qualunque sia l’obiettivo da raggiungere, la prima cosa da fare per prendere lezioni di chitarra è rivolgersi a un insegnante serio e preparato, in modo da essere seguiti correttamente, soprattutto nelle prime fasi. Come per ogni disciplina, la velocità dei risultati dipende dalle capacità personali e dal grado di ricettività del singolo allievo, ma chiunque può raggiungere in breve tempo ottimi risultati.

Le prime difficoltà da superare quando si impara a suonare la chitarra, così come quando si impara a suonare il pianoforte, riguardano la mobilità delle dita e la posizione delle mani sullo strumento. Queste capacità migliorano con l’esercizio costante e con il passare del tempo. La regolarità e la perseveranza sono dei veri e propri dogmi per riuscire a strimpellare nel giro di un paio di mesi le proprie canzoni preferite. Dopo 5-6 mesi si possono padroneggiare tecniche più complesse e suonare brani più difficili. Bisogna aspettare circa due anni per avere le competenze e la capacità di eseguire un vasto repertorio di brani di vario genere.

Non ci sono limiti di età per imparare a suonare la chitarra ma, se si vuole intraprendere una carriera musicale e avere un bagaglio di esperienza sufficiente, è preferibile cominciare fin da piccoli. Intorno ai 6-7 anni i bambini sono già in grado di coordinare le dita e le braccia per avvicinarsi allo studio della chitarra. Nessuno vieta di cominciare a prendere lezioni di chitarra anche da adulti.

Perché frequentare una scuola di chitarra

Seguire un corso di chitarra per principianti è il primo passo per apprendere i rudimenti di questo strumento così affascinante. Non tutti hanno l’orecchio e il talento per riuscire a imparare a suonare la chitarra da autodidatti e essere seguiti da un maestro aiuta a destreggiarsi meglio con questa disciplina. L’insegnante non spiega solo come si suona la chitarra o come accordarla ma insegna a conoscere bene lo strumento, per essere poi in grado di padroneggiarlo.

All’inizio può sembrare noioso perché è quasi tutta tecnica e le lezioni di solfeggio o per imparare a leggere lo spartito possono spazientire, ma non si può suonare la chitarra senza aver presente le basi. Frequentare lezioni di chitarra serve anche a capire quale strumento scegliere in base al genere musicale che si ha intenzione di suonare. Anche se tutti cominciano dalla chitarra classica, si possono prendere lezioni anche su una chitarra acustica o su una chitarra elettrica.

È importante anche imparare a cambiare le corde e ad accordare la chitarra, elementi fondamentali per il suono. Frequentando un corso di chitarra, si imparerà a capire quando è il caso di accordarle o di sostituirle e si saprà scegliere un buon accordatore per chitarra.

Potrebbero interessarti anche