1. Home
  2. Sport e tempo libero

Le regole del surf che non tutti sanno

Sai cosa vuol dire droppare e sneakare? Se non conosci questi termini base, appartenenti allo slang del surf, è opportuno che tu approfondisca di più in questo articolo, così da conoscere meglio le regole fondamentali

Sport e tempo libero

Il surf, come molti sanno, è uno sport acquatico che, a differenza delle altre discipline sportive orientate alla competizione, non ha regole fisse, soprattutto per quanto riguarda lo stile utilizzato e l’utilizzo del corpo. Tuttavia, non per questo motivo si deve pensare che non esista un galateo comportamentale.

La comunità mondiale del surf ha regolamentato dei comportamenti ben precisi a cui ci si deve attenere sia se si pratica questo sport a livello agonistico sia se si è dei principianti e non si ha intenzione di partecipare ad alcuna gara.
In questo articolo, vedremo quali sono le regole del surf, che sono fondamentali soprattutto per evitare pericoli e infortuni, come contratture, stiramenti e strappi.

Come rispettare la cultura del surf

Da quello che abbiamo anticipato, puoi capire che esiste una vera e propria cultura del surf: oltre a comportamenti e regole, essa include uno slang particolare e, addirittura, un tipo di musica, diventato popolare negli anni ’60 e che vede tra i suoi componenti più conosciuti i Beach Boys, che possono essere annoverati come la prima vera pop-rock band americana.

Non attenersi alle regole del surf imposte può essere davvero rischioso, non soltanto per l’incolumità delle altre persone, ma anche perché si può andare incontro a litigi e risse soprattutto con i cosiddetti “locali”, ovvero quelle persone che praticano da più tempo questa attività su un determinato spot (il luogo in cui è possibile praticare il surf).

Vediamo, qui di seguito, alcune regole fondamentali che un surfista alle prime armi deve seguire.

  • 1- Prima di tutto controlla che il tuo equipaggiamento sia in buono stato
    È fondamentale, prima di entrare in acqua, assicurarsi che il proprio equipaggiamento da surf ti permetta di affrontare al meglio le onde. Scegli, quindi, bene la tavola da surf e le altre componenti dell’attrezzatura, come la cera e la muta. Possedere, ad esempio, un leash (il cavo elastico che unisce la poppa della tavola da surf alla caviglia del surfista), che sia adatto al tipo di onde e al tipo di tavola che si utilizza, riduce i pericoli e i conseguenti infortuni. È famoso il caso del surfista Mark Foo deceduto a causa della sua stessa tavola e del leash, che incastrandosi nella barriera corallina, ha impedito al suo corpo di risalire in superficie.
  • 2- Non droppare e non snakeare
    Mettersi in piedi su un’onda già cavalcata da qualcuno è una grande mancanza di rispetto, nonché un gesto denso di pericoli, soprattutto per l’incolumità dell’altro surfista. Questa regola è proprio la base della pratica del surf, seppur sia quella che più spesso viene infranta, soprattutto da parte dei surfisti alle prime armi che non hanno ancora l’abitudine a guardarsi intorno prima di andare incontro ad un’onda. Quindi, ricordati di dare la precedenza a colui che si trova nella posizione più vicina al punto in cui l’onda frange.

Un altro atteggiamento da evitare è quello di cercare di conquistarsi furbescamente la precedenza, ad esempio tentando di nuotare attorno a un altro surfista per prendere la posizione più vicina al picco: questo comportamento viene immediatamente notato, soprattutto se l’altro ha qualche anno in più di esperienza. Ed è assolutamente bannato. Il termine presente nello slang dei surfisti che lo rappresenta al meglio è, non a caso,”snakeare”: quel gesto viscido come un serpente di chi cerca di accaparrarsi illegalmente la precedenza.

Coltiva l’altruismo

Se vuoi essere ben visto e accettato dai locali, devi dimostrarti sempre umile. Se, ad esempio, è arrivato il tuo turno, ma sei troppo in ritardo per partire, lascia l’onda al surfista che è meglio posizionato. Parlare con gli altri è, infatti, importante, anche per riuscire a capire qual è la loro direzione. Inoltre, come insegnano anche nei corsi per il brevetto da sub, se vedi qualcuno in difficoltà, curati della sua incolumità e non girargli attorno indifferente. Seppur possa essere una regola di convivenza base, purtroppo sono ancora molti quelli che la trasgrediscono.

Potrebbero interessarti anche