1. Home
  2. Sport e tempo libero
  3. Dove allenarsi

Cos'è il wakeboard e come come iniziare a praticarlo

Tra i diversi sport acquatici, il wakeboard è probabilmente meno conosciuto ma non per questo meno apprezzato. Scopri in cosa consiste e dove praticarlo

Dove allenarsi

Il wakeboard è uno sport acquatico che è nato dall‘unione tra lo snowboard e lo sci nautico, si pratica essenzialmente su una tavola, con la quale è possibile scivolare sull’acqua mentre si viene trainati da una barca motorizzata. I più bravi si dilettano tra mille acrobazie, ma iniziare non è semplice.

Chi è appassionato pratica il wakeboard in mare o in laghi grandi, che permettono libertà di movimento e se sei all’inizio è meglio optare per la seconda scelta. Tanta pratica è utile per acquisire sempre più dimestichezza nell’ambito di questa pratica sportiva, per questo il lago è ideale per iniziare, perché l’area è circoscritta e più calma, il Lago di Garda è uno dei luoghi più famosi per poter svolgere dei corsi appositi, per acquisire le basi di questa attività e svolgerla in totale sicurezza.

Come è possibile iniziare a praticare questa attività sportiva?

Come nel surf e nel kitesurf, innanzitutto è importante imparare a uscire dall’acqua, infatti, il corpo deve sopportare la trazione che viene esercitata dalla barca a motore. Quindi, è indispensabile tenere le ginocchia vicine al petto e permettere alla barca di sollevarti un po’ dall’acqua.

Solo quando la corda è in tensione potrai alzarti e imprimere maggiore forza sulla gamba posta indietro, flettendo la gamba posta in avanti. Il trucco più importante sta nel mantenere la corda e la barra vicine all’anca e solo da questo momento è possibile iniziare a rilassare le braccia.

Errori da non fare mentre si pratica wakeboard

Come ogni sport ha delle importanti controindicazioni, alle quali prestare estrema attenzione per evitare di farsi male e di provocare contratture o strappi. Vediamo, di seguito, quali:

  • mai allungare le braccia in fase di avvio
  • mai alzarsi in fase di avvio
  • mi muoversi inclinando torace e corpo
  • mai guardare i piedi

Consigli per curvare a bordo di un wakeboard

Vediamo di seguito alcuni consigli per intraprendere le curve mentre si è a bordo della tavola da wakeboard.

Questa fase prevede un padroneggiamento base della tavola, dunque si è in grado di uscire dall’acqua e di muoversi in modo naturale. Non resta che imparare a fare le curve, ma come?

Per fare le curve bisogna, semplicemente, spostare in maniera dolce il peso del corpo sul lato della tavola verso il quale si vuole curvare, dunque spostarsi a sinistra per curvare a sinistra, spostarsi a destra per curvare a destra.

Un consiglio importante è quello di guardare sempre verso l’alto e davanti per seguire la direzione del movimento.

Mantieni le ginocchia un po’ piegate e per fare le curve non spingere solo su un piede, ma fai in modo che tutto il peso del corpo venga distribuito in modo uniforme sulla tavola. Le mani sono importanti, come lo sguardo, infatti, è necessario spingere la barra lentamente in basso, mentre le braccia sono un po’ piegate.

In conclusione

Si tratta di sport che tutti possono praticare, basta solo fare tanta pratica per diventare sempre più bravi. Imparare non è semplice ma neanche difficile, è però necessario saper nuotare. In modo più o meno veloce è possibile imparare almeno le basi, poi sarà il talento stesso a emergere inesorabilmente.

Potrebbero interessarti anche