1. Home
  2. Sport e tempo libero
  3. Dove allenarsi

Arrampicata sportiva: benefici e difficoltà

L'arrampicata sportiva è un sport ultimamente molto diffuso, che unisce i benefici della tradizionale arrampicata su roccia ai vantaggi di poterla praticare ovunque, a costi ridotti.

Dove allenarsi

L’arrampicata sportiva, grazie alla sua atmosfera divertente e spesso competitiva, unita alla gratificazione di poter completare molti percorsi difficili in una singola uscita, attira sempre più nuovi praticanti, comprese le persone che vogliono sperimentare all’aperto un’attività che normalmente svolgono in palestra.

Di cosa si tratta

L’arrampicata sportiva prevede un’arrampicata ad alta intensità su percorsi relativamente brevi.

Le sue caratteristiche distintive includono i bulloni, detti anche split, pre-posizionati e una spiccata attenzione all’aspetto prettamente fisico della salita, piuttosto che sulla destinazione o sulla cima.

Differenze con l’arrampicata su roccia

Rispetto alla tradizionale arrampicata su roccia, l’arrampicata sportiva presenta alcune peculiarità.

Attrezzatura

Innanzitutto, l’arrampicata sportiva richiede meno attrezzatura: dato che l’attenzione è concentrata sulle tecniche di movimento per completare la scalata, gli arrampicatori sportivi non indossano una propria protezione personale, ma si agganciano a bulloni preinstallati con ganci metallici.

Accessibilità

I percorsi di arrampicata sportiva possono trovarsi sia all’interno che all’esterno, in prossimità di falesie accessibili o su pareti artificiali in palestra o in un’arena da competizione.

Inoltre, gli scalatori possono condurre la scalata con la sola corda, senza necessariamente sapere come posizionare cunei o dispositivi a camma.

Caduta

Praticando arrampicata sportiva, è normale cadere, spesso ripetutamente, mentre si affronta un passaggio particolarmente difficile.

In arrampicata tradizionale, di solito si presta attenzione a non cadere e a non sollecitare troppo gli ancoraggio che si sono posizionati.

I gradi di difficoltà dell’arrampicata sportiva

La difficoltà di un percorso di arrampicata sportiva è indicato in gradi, secondo varie scale di misura comunemente utilizzate anche per altri tipi di arrampicata.

Le difficoltà sono in ordine crescente e si intendono per risalite senza soste, ausilio di staffe, rinvii, moschettoni o altri mezzi artificiali.

La scala utilizzata a livello internazionale è quella adottata dalla Union Internationale des Associations d’Alpinisme (UIAA), una scala aperta verso l’alto in cui i gradi di difficoltà dell’arrampicata sono espressi con i numeri romani.

Attualmente, la scala parte dal I grado (principiante) e arriva sino all’XI grado (super elite).

Attrezzatura necessaria per l’arrampicata sportiva

L’attrezzatura necessaria per praticare l’arrampicata sportiva è leggera, aerodinamica e orientata alla velocità e all’efficienza.

Una salita serrata richiede una corda, imbracatura, scarpe, rinvii, casco, gesso e una borsa di magnesite.

Corda per arrampicarsi

La maggior parte degli arrampicatori sportivi usa un’unica corda da arrampicata, solitamente lunga circa 60 m.

Le corde per l’arrampicata devono essere dinamiche, ovvero in caso di caduta devono distendersi elasticamente, in modo da evitare strappi traumatici.

Imbracatura

Le imbracature progettate specificamente per l’arrampicata sportiva sono generalmente leggere e aerodinamiche, ma dotate di imbottitura per ammortizzare cadute ripetute.

Il design è più sottile, spesso con meno anelli per ridurre il peso e massimizzare la mobilità.

Scarpe da arrampicata

Poiché le arrampicate sportive tendono ad essere brevi e impegnative, gli scalatori scelgono scarpe da moderate a aggressive che hanno una forma rovesciata e suole sottili e appiccicose che garantiscono un feeling eccellente con la roccia.

La forma rivolta verso il basso consente di utilizzare anche il più piccolo appoggio, ma sacrifica un po’ il comfort.

Per i principianti, meglio preferire una scarpa neutra (basta che non sia di quelle che vengono usate nel running o per fare un corso in palestra) che sia comoda da indossare mentre si affina la propria tecnica di movimento.

Rinvii

La maggior parte degli arrampicatori sportivi utilizza i  rinvii, strumenti di sicurezza durante la progressione in parete, composti da due moschettoni uniti da una fettuccia in materiale sintetico.

La loro funzione consiste nel ridurre l’attrito della corda sugli ancoraggi, di allontanarla dalla parete evitando che si danneggi, di evitare movimenti a zig-zag della corda tra un ancoraggio e l’altro evitando così di sprecarne preziosi metri

Casco da arrampicata

Imprenscindibile quando ci si arrampica all’aperto, il casco da arrampicata è progettato per attutirei colpi alla testa causati da eventuali detriti di roccia, oltre che in caso di caduta.

Generalmente non si indossa in una palestra di arrampicata poiché è un ambiente controllato.

Sacchetto di magnesite

La magnesite serve a mantenere le mani asciutte quando si deve effettuare una mossa rischiosa con piccoli appigli.

I benefici dell’arrampicata sportiva

  • Rafforza e tonifica i muscoli di tutto il corpo;
  • Consente di effettuare un allenamento cardio;
  • Aumenta la resistenza;
  • Fa perdere peso;
  • Migliora equilibrio, agilità e flessibilità;
  • Aiuta a gestire l’ansia e lo stress;
  • Permette di affrontare la paura delle altezze (se eseguita con gradualità)
  • Aumenta l’autostima e la fiducia in se stessi e nelle proprie capacità.

Potrebbero interessarti anche