1. Home
  2. Shopping
  3. Usato

Cucine usate: come scegliere?

Trucchi e consigli sulla scelta di una cucina usata, per non sbagliare rischiando di spendere di più!

Usato

Nell’arredamento della casa uno degli ambienti più costosi da creare è la cucina, tuttavia non sempre è necessario acquistare mobili ed elettrodomestici nuovi ma è possibile optare per una cucina usata. Si tratta di una soluzione pratica e conveniente, che può far risparmiare fino al 40-60% rispetto a una cucina appena uscita dalla fabbrica. Allo stesso tempo prima di comprare una cucina usata bisogna valutare attentamente alcuni fattori, tra cui le condizioni delle varie componenti, il luogo di ritiro, le operazioni di smontaggio e rimontaggio e gli eventuali adattamenti da effettuare. Cerchiamo di capire come fare e quali sono le proposte migliori del mercato in questo momento, per avere una cucina perfetta in cui cucinare piatti squisiti (o in cui imparare a cucinare).

Cucine usate: come trovare quella giusta per la propria casa

Esiste un’ampia scelta di cucine usate, da quelle angolari alle cucine componibili, dalle cucine a isola e penisola a quelle lineari. Lo stesso vale per gli stili, che possono andare dal classico, al moderno, al contemporaneo, all’industrial o al country, perciò prima di tutto bisogna capire il design che si vuole adottare per l’arredamento della propria cucina. Fra tutti i vari modelli citati sicuramente le cucine componibili sono tra le migliori da acquistare usate, poiché è molto più facile adattarle alle dimensioni e alla suddivisione degli spazi del proprio ambiente. Inoltre queste cucine sono semplici da smontare e rimontare, possono essere trasportate anche in piccoli furgoncini e consentono di cambiare alcune componenti senza stravolgere lo stile complessivo delle cucina. Ovviamente la cucina deve combinare con lo stile decorativo e architettonico della propria abitazione, quindi è importante prendersi tutto il tempo necessario per trovare quella più adatta alle proprie esigenze. Comprare una cucina usata low cost che stona con il resto degli ambienti non è mai una buona idea, meglio attendere di scovare quella giusta anche se dovesse richiedere qualche piccola modifica in più.

Come scegliere una cucina usata

Prima di comprare una cucina usata è necessario prendere in considerazione alcuni aspetti, infatti non sempre il prezzo conveniente di acquisto è sinonimo
di risparmio. Oltre al costo delle cucina bisogna mettere in conto le spese aggiuntive, come quelle relative al trasporto, allo smontaggio e al montaggio, costi che possono incidere considerevolmente sul prezzo finale di una cucina usata.Per questo motivo è consigliabile acquistare una cucina che non si trovi eccessivamente lontano dal proprio domicilio, in questo modo i costi del trasporto saranno contenuti. Lo stesso vale per l’ubicazione della cucina e la tipologia dei mobili e degli elettrodomestici. Ad esempio una cucina di grandi dimensioni, situata al quinto piano di un edificio senza ascensore avrà dei costi altissimi di smontaggio e trasporto. Nonostante un prezzo scontato del 60% una cucina del genere potrebbe non rivelarsi un buon affare, perciò è fondamentale calcolare questi costi e caricarli sul prezzo d’acquisto per analizzarne la effettiva convenienza. Inoltre non bisogna dimenticarsi delle spese per gli adattamenti, che in media possono pesare sul budget totale dal 5 al 25%. Per quanto riguarda gli elettrodomestici è essenziale verificarne la classe energetica, l’usura e l’eventuale presenza della garanzia. Non è consigliabile comprare elettrodomestici troppo vecchi, oppure appartenenti a una classe energetica poco efficiente, perché i costi di gestione e manutenzione finirebbero con il corrodere il risparmio iniziale.

Dove trovare cucine usate di qualità

Per trovare una cucina usata di buona qualità esistono principalmente tre metodi, rivolgersi agli annunci messi dai privati, sui giornali oppure online, visitare le aziende che vendono mobili ed elettrodomestici usati oppure approfittare dei cambi di vetrina dei negozi di cucine. Naturalmente il primo caso è anche il più rischioso, perché non si ha alcuna garanzia sulla cucina che si acquista. Tuttavia è possibile prendere in considerazione alcuni aspetti che aiutano nella scelta. Ad esempio una famiglia con bambini piccoli avrà sicuramente una cucina non in perfette condizioni, molto utilizzata e spesso con una manutenzione minima per via del poco tempo a disposizione. Al contrario la cucina di un single probabilmente sarà in condizioni migliori, ancor di più se si tratta di una persona che viaggia spesso per lavoro.
Invece una cucina appartenuta a degli anziani sarà sicuramente vecchia ma in buone condizioni, quindi si potrebbe valutare il caso di comprare i mobili e sostituire gli elettrodomestici con dispositivi più moderni. Prima di comprare una cucina usata da un privato bisogna recuperare quante più informazioni possibili sui proprietari, ovviamente rimanendo sempre discreti e nei limiti della privacy. Un outlet di cucine o un negozio dell’usato invece offre già maggiori garanzie, inoltre spesso i mobili vengono restaurati e riverniciati prima di essere messi in vendita, perciò saranno sicuramente in buone condizioni. Tuttavia il prezzo sarà anche leggermente più elevato, perché il negoziante deve caricare i costi di gestione del negozio, dello smontaggio, del trasporto e della pulitura. Inoltre non sempre si riesce a trovare una cucina intera completa di tutti glielementi, ma è necessario acquistare in più volte con il rischio di non trovare tutti i componenti del medesimo stile. In alternativa è possibile comprare una cucina usata è nei negozi specializzati, approfittando del cambio della collezione quando le cucine esposte vengono svendute per liberare lo spazio in vetrina. Ovviamente si tratta di cucine che non sono in perfette condizioni, che a volte presentano delle ammaccature o semplicemente hanno dei rivestimenti un po’ sbiaditi per via del tempo passato in vetrina. Allo stesso tempo sono cucine di design nuove e moderne, quasi sempre di marca, perciò l’affare è comunque vantaggioso. Solitamente queste cucine usate si possono acquistare con uno sconto dal 20 al 60%.

Quanto costa una cucina usata?

Siete alla ricerca di cucine economiche? Non esiste un prezzo fisso per una cucina usata ma dipende dal valore iniziale della cucina, dall’anzianità, dallo stato di conservazione dei mobili, dalla zona di residenza, dalle spese per il trasporto, lo smontaggio e il montaggio, dalla presenza o meno della garanzia e dallo stile. Tuttavia per una cucina usata di medie dimensioni i prezzi possono andare dai 500 ai 2000 euro. Comprare una cucina usata è sicuramente un’operazione complessa, per la quale serve molto tempo a disposizione. Questa scelta è consigliabile soprattutto per arredare una seconda casa o un’abitazione di proprietà da affittare, per la quale non si vuole fare un investimento ingente ma neanche acquistare una cucina scadente di bassa qualità.

Potrebbero interessarti anche