1. Home
  2. Shopping
  3. Centri commerciali e outlet

Come scegliere un ottimo seggiolino anteriore per bici

Scopri in questo articolo tutti i nostri consigli utili per scegliere il seggiolino anteriore per bici. Ideale per il comfort e la sicurezza del tuo bambino

Centri commerciali e outlet

Scegliere con cura il seggiolino anteriore da installare sulla propria bici è fondamentale per la sicurezza del proprio bambino. Occorre trovare il giusto compromesso tra comfort, standard di sicurezza e prezzo, così da percorrere le strade della propria città senza correre il minimo pericolo e, al tempo stesso, non trasformando quest’esperienza in un incubo per i propri figli.

In bici in città ci si ritroverà spesso nel traffico, percorrendo aree pedonali che passeranno dalla strada al marciapiedi. In nessun caso la sicurezza del baby passeggero dovrà essere compromessa. Per questo motivo occorre non soffermarsi al primo seggiolino individuato online o in negozio.

Seggiolino anteriore: informazioni utili

È bene sapere però come vi siano dei limiti strutturali per quanto riguarda i seggiolini anteriori. Non è possibile infatti generalmente porvi bambini che superino i 15 kg di peso. Solitamente si opta per un seggiolino anteriore quando si ha un bambino di età compresa tra 1 e 2 anni.

Il piccolo rientra in un’età per la quale risulta necessario un contatto visivo costante. Il comportamento imprevedibile potrebbe far correre dei rischi. Per questo motivo averlo comodamente seduto dinanzi a sé è la scelta migliore. In qualsiasi caso sarà infatti possibile fermarsi o intervenire in altro modo, al sopraggiungere di situazioni di pericolo.

É bene sapere come ogni bicicletta presenti le proprie specifiche caratteristiche e le proprie misure. Prima di procedere all’acquisto di un seggiolino ci si dovrà dunque informare sulla possibilità di montarlo sul modello in proprio possesso. Stando alle norme del Codice della strada, il seggiolino dovrà essere composto da un sedile con schienale, un sistema di fissaggio alla bici, uno di sicurezza per il bambino e dei braccioli.

Sul fronte pro e contro, gli aspetti positivi di un seggiolino anteriore sono principalmente due. Chi è alla guida della bici ha il totale controllo del piccolo. Il secondo riguarda l’esperienza in sé dell’andare in bici con il proprio bambino, col quale poter comunicare serenamente, avendolo un contatto visivo diretto. Al tempo stesso però è necessario fare i conti con un punto negativo. Stando avanti, non ci sarà alcun riparo da vento e insetti.

Seggiolino anteriore: i modelli migliori

Un buon seggiolino deve presentare alcune caratteristiche per essere considerato tale. In cima alla lista vi è di certo l’omologazione che va a certificarne l’adeguatezza. Di fatto il prodotto dev’essere ufficialmente riconosciuto idoneo a sostenere il peso di un bambino. Esistono delle fasce da dover rispettare. L’omologazione farà riferimento a una di queste e, prima dell’acquisto, ci si dovrà informare sul massimo peso sopportabile. È bene accertarsi anche dei rischi in caso di superamento del limite.

Tra i modelli suggeriti vi è l’Ok Baby Orion, che vanta un ottimo sistema d’attacco al tubo della bici, presentando ganci particolarmente solidi. Può essere montato anche su biciclette elettriche (che richiedono una specifica assicurazione) o con pedalata assistita. Montandosi direttamente al manubrio, risulta una soluzione ideale per l’adattamento a quasi tutti i modelli.

Ottimo rapporto qualità prezzo per il Polisport Bilby, con una portata massima che varia dai 15 ai 22 kg, a seconda del modello, sia questo Junior o Maxi. Dotato di una barra di protezione e una cintura di sicurezza regolabile in tre punti. Regolabili anche i poggiapiedi (in cinque posizioni) e, per quanto riguarda la dotazione di base, vi è un cuscinetto lavabile per il comfort del bimbo. Inoltre con un solo bottone è possibile agganciare e sganciare la struttura. Tutto in pochi secondi.

Potrebbero interessarti anche