1. Home
  2. Shopping
  3. Tecnologia

Guida all'acquisto del cellulare per bambini

Molti genitori storcono il naso davanti all'idea di regalare un telefono cellulare ai propri bambini. Tuttavia, se usato nel modo corretto, è un dispositivo utile e anche educativo

Tecnologia

Fino ad alcuni anni fa, il primo telefono cellulare veniva regalato non prima dei 16 anni o, comunque, durante l’adolescenza. Ora le cose sono cambiate, la tecnologia si è evoluta e la dipendenza dei bambini dagli smartphone è diventata sempre più frequente.

Secondo alcuni studi, il primo telefono viene regalato tra i 9 e gli 11 anni, ma ci sono casi in cui arriva a 6 anni. Dal momento in cui diventa quasi impossibile aspettare l’adolescenza per regalare un cellulare per bambini, è importante sapere quale scegliere e a cosa fare attenzione.

Telefono per bambini: le caratteristiche fondamentali

Nessun bambino vuole sentirsi l’ultimo della classe quando si parla di tecnologia, per questo è ancora più importante tutelare i propri figli, dato che il dispositivo può diventare anche una fonte di pericolo. Fortunatamente, i brand di telefonia hanno sviluppato diversi modelli perfetti anche per l’utilizzo da parte dei più piccoli.

Ecco le caratteristiche fondamentali:

  • deve essere presente un sistema di controllo dei contatti e delle chiamate, perché in questo modo i genitori possono bloccare in qualsiasi momento i numeri sconosciuti;
  • deve essere presente un blocco per la navigazione verso alcuni siti web, per tutelare la sicurezza dei bambini;
  • deve essere facile da utilizzare, con pochi comandi intuitivi e deve avere la possibilità di memorizzare i numeri di telefono più importanti, con la possibilità di effettuare una chiamata rapida;
  • la resistenza non è una caratteristica da sottovalutare, molto spesso i bambini sono sbadati e può capitare che il telefono cada o si perda nello zaino. Avere un telefono resistente permette di avere una maggiore durata dell’apparecchio;
  • avere un sistema di tracciamento GPS è molto utile perché aiuta a capire dove si trova il bambino in ogni momento, senza mai perderlo di vista;
  • possono essere presenti giochi, sia ludici, sia educativi, perché Internet può essere anche un valido alleato per l’istruzione dei bimbi;
  • esistono modelli di telefono per bambini decisamente all’avanguardia, come il prototipo svedese che sembra all’apparenza un orologio smartwatch, ma viene utilizzato anche per telefonare.

Quando si vuole acquistare un cellulare per bambini, si deve valutare prima di tutto l’età di chi riceve il regalo, e poi le esigenze e l’utilizzo che ne farà.

Molti si chiedono se si tratti solo di una moda, o se il telefono per bambini sia veramente utile: i genitori vogliono sentirsi tranquilli e mettersi in contatto con i propri figli quando tornano da scuola o dalle attività extrascolastiche. Quando si lascia il bambino a casa da solo, il telefono gli permette di mettersi in contatto per ogni esigenza.

Non esiste quindi una regola che imponga l’età minima per avere un cellulare, l’importante è fare la scelta più adeguata per le esigenze dei bambini.

Potrebbero interessarti anche