1. Home
  2. Motori
  3. Concessionarie auto e moto

Antifurto moto: una guida per scegliere

Proteggi la tua moto installando un antifurto. Ne esistono di varie tipologie in commercio e su PG Magazine trovi una guida per fare la scelta migliore.

Concessionarie auto e moto

Vuoi che nessuno si avvicini alla tua due ruote? Allora devi dotarti dell’antifurto per moto più efficace in modo da tenere lontani eventuali malintenzionati. Il mercato offre diversi prodotti tra cui puoi scegliere in base alle tue specifiche esigenze. Gli antifurti per motociclette si dividono essenzialmente in due categorie: antifurti meccanici e antifurti elettronici.

Tra i modelli di antifurto per moto meccanici ci sono:
• Il bloccadisco per moto. Perfetto soprattutto per chi ha appena comprato la prima moto, questo antifurto è dotato di un meccanismo che impedisce alla ruota di girare. Viene realizzato in acciaio o in leghe speciali di acciaio. Si fissa facilmente al disco e il veicolo non può essere spostato. Alcuni bloccadisco sono dotati anche di un sistema di allarme acustico, per offrire una sicurezza in più.
• La catena antifurto per moto. La classica catena chiusa da un lucchetto è il più tradizionale dei sistemi di antifurto. È importante che la catena sia dello spessore adeguato e realizzata con un materiale resistente. Infatti, maggiore è il diametro della catena e maggiore è la sicurezza garantita alla tua moto. Una catena con un diametro superiore ai 10 mm in acciaio può rendere la vita davvero dura ai ladri.

Tra i modelli di antifurto elettronico per moto, invece, ci sono:
• L’antifurto per moto classico. È costituito da un sistema che si mette a suonare nel momento stesso in cui qualcuno prova a rubare la motocicletta.
• L’immobilizer. Si attiva automaticamente quando si toglie la chiave di accensione bloccando il motore. Infatti, questo antifurto impedisce alla motocicletta di mettersi in moto se non si utilizza la chiave giusta che è codificata.
• L’antifurto satellitare per moto. Grazie al sistema di GPS di cui è dotato, è possibile individuare in tempo reale l’esatta posizione della moto. Questo permette il recupero del veicolo in caso di furto. È ritenuto uno dei dispositivi più sicuri e affidabili.

Antifurto moto: i prezzi

Quanto costa proteggere la tua moto? Dipende tanto dall’antifurto quanto dall’assicurazione per moto che hai scelto. Per quanto riguarda l’antifurto, dipende dal materiale con cui è realizzato, dalla tecnologia che utilizza e dal marchio. Ad esempio, un buon bloccadisco può costare sui 30 euro. Se lo preferisci dotato di allarme, allora il prezzo sale fino a 100 euro. Per una catena in acciaio inossidabile, invece, il prezzo è di circa 50 euro a cui devi aggiungere il costo del lucchetto di circa 60 euro. Mentre il costo di un antifurto per moto con GPS può andare dai 50 ai 100 euro.

Se i nostri consigli sull’antifurto per moto ti hanno convinto ad adottare un sistema più sicuro per la tua due ruote, fai un giro su Internet per trovare l’officina o l’elettrauto dove acquistare il tuo nuovo antifurto. Online puoi confrontare le diverse offerte e leggere eventuali recensioni sui prodotti e sui servizi che sono in grado di fornire le varie officine. Così, puoi scegliere facilmente l’antifurto per moto che preferisci e finalmente non dovrai più preoccuparti quando parcheggi la tua moto.

Potrebbero interessarti anche