1. Home
  2. Food
  3. Idee per la spesa

Quali sono i cibi sgonfia pancia da aggiungere alla dieta?

Avere la pancia gonfia può rivelarsi molto fastidioso, ma alcuni cibi potrebbero aiutarti a risolvere questo problema: scopri quali sono in questo articolo

Idee per la spesa

Per avere una pancia piatta, non sempre è sufficiente dedicarsi a fitness ed esercizi. Spesso, infatti, il gonfiore è da imputarsi a delle sbagliate abitudini alimentari, motivo per cui è proprio da queste ultime che bisogna partire per ridefinire il proprio addome.

Vorresti modificare la tua silhouette e sbarazzarti di quel fastidioso senso di pesantezza all’addome basso? Scopri in questo articolo quali sono i cibi che possono aiutarti a sgonfiare la pancia.

Dieta per sgonfiare la pancia: alcuni accorgimenti

Per sgonfiare la pancia è necessario seguire una dieta che sia il più possibile varia ed equilibrata. Prima di elencare i cibi che possono maggiormente rivelarsi utili in questo frangente, è comunque importante modificare alcune abitudini a tavola:

 

  • in primis, bisogna evitare di masticare velocemente. Meglio, invece, consumare i pasti lentamente.
  • Mai cedere agli attacchi di fame: meglio, quindi, mangiare più volte ma in modo misurato nel corso della giornata.
  • Non masticare chewing-gum: alcune sostanze, come lo xilitolo, aumentano infatti il senso di fame. 

 

Quali sono i cibi sgonfianti

Tra gli alimenti dalle note proprietà sgonfianti ci sono alcuni tipi di verdure invernali e non solo. Su tutte, è consigliato il consumo di finocchio, utile anche per combattere il meteorismo, ma danno buoni risultati anche sedano, carote, zucchine e zucca. La frutta andrebbe invece consumata lontano dai pasti: non dimenticare mai di fare scorta di fragole, kiwi, mandarini, arance e papaya. Anche la frutta secca, come noci e mandorle, potrebbe aiutarti.

Le fibre dovrebbero essere assunte quotidianamente: queste sostanze regolarizzano l’intestino e favoriscono il consumo di zuccheri in modo graduale. Via libera, quindi, ad alimenti integrali, come riso, cereali, orzo e kamut.

I latticini, invece, vanno selezionati con cura, evitando quelli troppo grassi. Tra essi puoi consumare liberamente lo yogurt magro, poiché sostiene la flora batterica e consente il corretto funzionamento dell’intestino. Puoi consumare di frequente anche pesce e uova.

Infine, non dimenticare di idratare a dovere il tuo organismo: oltre a bere molta acqua, spesso e a piccoli sorsi, puoi utilizzare tisane digestive ed infusi sgonfianti. Su tutte, le migliori sono quelle a base di finocchio, liquirizia, tarassaco, anice, menta e tè verde.

Quali cibi evitare se hai la pancia gonfia

Se soffri di gonfiore addominale, ci sono anche dei cibi che dovresti evitare di consumare. Se hai problemi di meteorismo, i legumi (fagioli, ceci e lenticchie) potrebbero non essere dei validi alleati. Non consumate neppure cibi troppo ricchi di zuccheri, che favoriscono proprio l’accumulo di adipe nella parte superiore del corpo. Lieviti, zuccheri e farine raffinate, così come segale, frumento e farina bianca, andrebbero consumati con moderazione. 

Infine, per quanto siano generalmente positivi per il nostro organismo, anche alcuni tipi verdure potrebbero generare gonfiore e pesantezza. È il caso di alcuni ortaggi verdi come cavoli, cavolfiori, broccoli, barbabietole e cavoletti di Bruxelles. Anche i frutti troppo zuccherosi come albicocche, ciliegie, pesche, mango, anguria, cachi, e prugna non faranno bene alla tua dieta se hai problemi di pancia gonfia. 

Potrebbero interessarti anche