1. Home
  2. Food
  3. Mangiare bene

Formaggi veg: le gustosissime alternative vegetali

Perché rinunciare al piacere del formaggio? Ecco le opzioni che fanno a meno del latte di origine animale, senza privarsi del gusto. Scoprile su PG Magazine

Mangiare bene

Il formaggio è un piacere. Senza contare la praticità di un cibo che, da solo, riesce a salvare cene e menu. Non ha bisogno di rinunciarvi chi è intollerante al lattosio e chi sceglie la cucina vegana: sono sempre di più e sempre più raffinate, infatti, le alternative di origine vegetale ai formaggi preparati con proteine animali.

Dalla soia al tofu

Il latte di soia è uno degli ingredienti che meglio si presta per la preparazione di alternative al formaggio. La consistenza del prodotto finale dipende dalla lavorazione seguita, ma uno dei prodotti più noti ricavati dalla soia è il tofu. Disponibile in differenti gradi di morbidezza, esso si ottiene facendo cagliare il latte ottenuto dai semi di soia. Per sposare la dieta vegana, anche l’addensante impiegato dovrà essere di origine non animale.

Tra le prime e più note alternative vegetali al formaggio, il tofu è facile da trovare nella sua forma soda, che permette di tagliarlo a tocchetti. Da provare, però, anche la versione spalmabile: è più difficile da individuare nei negozi, ma perfetta per la preparazione di tartine e ricette sfiziose. A differenza del formaggio di origine animale, il tofu si presta per la cottura in forno o la panatura.

Una grattugiata veg

Uno dei pregi del formaggio vaccino è quello di poter insaporire creme e primi piatti con una semplice spolverata di parmigiano. Come sostituire un tale piacere senza ricorrere al latte animale? In questo caso vengono in aiuto le mandorle, che frullate acquistano la consistenza giusta per fare le veci del parmigiano, in versione vegana. Nelle ricette fai da te, molti amano aggiungere qualche seme di girasole, per dare una consistenza piena al sostituto veg. Per raggiungere la sapidità necessaria occorre impiegare con sapienza il sale. Da considerare, inoltre, l’aggiunta del lievito alimentare a scaglie, che permette di dare un tocco di sapore extra alle ricette che fanno a meno di prodotti animali. Lo si trova abitualmente nei negozi di prodotti biologici, insieme alle forme già pronte per essere grattugiate da tenere in frigo.

L’alternativa con gli anacardi

Come le mandorle, inoltre, anche gli anacardi si prestano bene a creare una pasta che ricordi il formaggio. Le noci di anacardo permettono di ottenere risultati di consistenza cremosa tanto quanto prodotti più fermi, adatti per la stagionatura. Sempre più frequente, inoltre, è l’aggiunta di aromi ed erbe, a cominciare dall’erba cipollina e dal timo. Piena di gusto anche la proposta cremosa al pepe.

Affumicatura per un risultato extra

Se fino a qualche tempo fa i prodotti di natura vegetale ispirati ai formaggi erano limitati per tipologia e gusto, nel corso degli ultimi anni, con l’aumento della richiesta, è cresciuta anche la sensibilità dei produttori. Non a caso si è sviluppato un intero settore che applica ai marchi vegani le lavorazioni e i segreti dell’arte casearia tradizionale. È così che in commercio si trovano risultati di ogni consistenza a cui sono state applicate le più raffinate affinature. Non deve stupire quindi se nei migliori negozi di prodotti biologici si trovano sempre più spesso alternative vegetali al formaggio fermentate e affumicate con legno di faggio. Peculiare anche l’affinatura con il vino.

A fette per la massima praticità

In commercio si trovano infine prodotti vegan pratici e versatili in cucina. È il caso dei preparati che ricreano la consistenza della mozzarella a partire dal riso e di quelli già a disposizione a fette sottili, perfette per farcire un panino ed essere impiegate in mille ricette. Aromatizzate o dal sapore semplice, queste pratiche alternative al formaggio permettono infinite combinazioni di ingredienti: una di queste prevede l’impiego di latte di cocco, prezioso ingradiente anche per diversi dolci.

Potrebbero interessarti anche