1. Home
  2. Food
  3. Idee per la spesa

Discount: cosa comprare per risparmiare sulla spesa

Idee per la spesa

La parola discount è ormai entrata a pieno titolo nella nostra comunicazione quotidiana perché sono sempre di più le persone che scelgono di fare la spesa in questa tipologia di negozi. La loro peculiarità risiede nella selezione dei prodotti offerti nei propri scaffali, spesso a prezzi di molto inferiori rispetto ai supermercati classici, grazie al risparmio ottenuto sulle spese logistiche di distribuzione.

Anche se ormai i discount sono piuttosto conosciuti e diffusi su tutto il territorio nazionale, sono ancora in tanti a guardare un po’ con sospetto questa realtà, associando i discount a una minore qualità dei prodotti. In realtà, nei discount si trovano prodotti di qualità maggiore e prodotti di qualità minore, esattamente come succede nei supermercati tradizionali, solo che spesso le marche di prodotti presenti sono poco o per nulla conosciute. Non sempre si tratta di sottomarche, più spesso si tratta piuttosto di marche che non si conoscono perché non vengono pubblicizzate, ma che sono ugualmente ottime perché prodotte dalle stesse aziende che producono i prodotti di marca che tutti conoscono.

In più bisogna distinguere tra soft discount e hard discount: i primi offrono una varietà di prodotti maggiore, compresi i prodotti di marca a costi più bassi; i secondi invece sono ottimi per spese all’ingrosso o per chi non è interessato alla marca e alla varietà, ma vuole risparmiare sulla spesa.

Discount cibo: quali prodotti acquistare?

Se al discount si acquistano più a cuor leggero prodotti per la casa, come detersivi o prodotti in carta e plastica, si è solitamente meno propensi ad acquistare il cibo vero e proprio. Il discorso è sempre legato alla qualità e a volte anche alle zone di provenienza dei prodotti.

Ma quali sono i prodotti dunque che si possono acquistare in un discount, permettendo così di fare una spesa – che sia all’ingrosso o familiare – profittevole? Diciamo che selezionando con cura i prodotti, facendo attenzione agli ingredienti, alle zone di produzione e alle date di scadenza, è possibile acquistare nei discount prodotti assolutamente buoni e di qualunque tipo, che si tratti di cibo o di prodotti per l’igiene personale.

Detto questo bisogna osservare le stesse regole che sono valide anche nei supermercati tradizionali, quindi controllare per bene i prodotti freschi facendo attenzione che non vi siano muffe o ingiallimenti; controllare che carni, pesce, frutta e verdura siano di bell’aspetto e che gli incarti siano integri; controllare che le scadenze siano in là nel tempo.

Spesa discount: cosa è meglio non comprare

Al discount è dunque possibile comprare un po’ di tutto, ma per alcuni prodotti forse è meglio rivolgersi al supermercato di fiducia, non tanto per la questione della marca quanto per il sapore o l’efficacia. Alcune bevande in bottiglia, ad esempio, ma anche succhi di frutta e tutta la gamma di vini pregiati, non sempre hanno lo stesso gusto dei prodotti di marca e, se si è abituati ad un certo gusto, è difficile farci il palato. Idem se si hanno ospiti e si vuole fare bella figura: in quel caso meglio evitare bibite o vini presi al discount.

Altra categoria a cui fare attenzione sono i detersivi: alcuni possono rivelarsi dall’odore non proprio gradevole o essere poco efficaci. Anche in questo caso meglio evitare se si ha bisogno di prodotti di qualità.

Potrebbero interessarti anche