1. Home
  2. Bellezza
  3. Centri benessere

Percorso kneipp: cos'è e quali sono i benefici

Benefici e caratteristiche del percorso Kneipp: come nasce, cosa prevede e perché fa così bene al corpo.

Centri benessere

Il percorso kneipp è un trattamento termale presente in molti centri benessere ed è molto apprezzato da chi ama le terapie naturali per prendersi cura del proprio corpo, come il bagno turco o la talassoterapia. Sono tanti, infatti, i benefici che si ottengono con questo particolare trattamento, vediamo quali sono e chi può farlo.

Cos’è il percorso kneipp

Prima di scoprire i benefici del percorso kneipp, è importante sapere in cosa consiste. L’origine di questa terapia risale a circa duecento anni fa, a opera del religioso tedesco Sebastian Kneipp, da cui il trattamento prende il nome. L’abate sperimentò su se stesso il potere curativo dell’acqua: essendosi ammalato di tubercolosi, si immerse ogni giorno nelle acque fredde del Danubio, per poi rivestirsi subito e tornare a casa. Dopo sei mesi, la malattia scomparve e Kneipp provò anche ad alternare acqua fredda e acqua calda per riattivare la circolazione. Il percorso kneipp si basa principalmente sull’idroterapia e sullo sbalzo termico provocato dall’alternarsi della temperatura dell’acqua. Nei centri benessere dove viene praticato, di solito si utilizzano delle vasche parallele con acqua di temperature diverse: quella fredda a 18-20° C e quella calda a 32-34° C. A seconda del centro, il livello dell’acqua può arrivare alle caviglie o alle ginocchia. Sul fondo della vasca ci sono dei ciottoli di fiume levigati che massaggiano naturalmente il plantare e stimolano la circolazione. Il percorso comincia sempre dall’acqua calda, per poi proseguire con l’immersione nell’acqua fredda. In alcuni centri, possono esserci anche getti di acqua che aiutano a stimolare maggiormente il flusso sanguigno. Un trattamento ottimo al pari della sauna dopo la palestra.

Percorso kneipp: benefici e controindicazioni

I benefici del percorso kneipp sono numerosi e non riguardano solo l’attivazione della circolazione. Immergere le gambe in acqua calda e poi fredda giova a tutto l’organismo, perché stimola l’intero sistema immunitario. Il massaggio effettuato dall’acqua ha proprietà drenanti ed è estremamente efficace per risolvere problemi di ritenzione idrica e gonfiore agli arti inferiori. Per questo motivo, questo trattamento si rivela adatto anche per combattere la cellulite e altri disturbi come reumatismi, artriti o disturbi respiratori. Inoltre, tonifica la pelle, rafforza i capillari e rivitalizza i centri nervosi.

Il percorso kneipp ha effetti positivi anche sull’umore e sul benessere psico-fisico della persona, riducendo notevolmente anche l’ansia, lo stress e la depressione. Di solito, si consiglia di terminare il percorso con una sauna o bagno turco e un massaggio drenante, per favorire l’espulsione delle tossine e sgonfiare ulteriormente le gambe. Per ottenere benefici maggiori, è bene accompagnare questo metodo con trattamenti fitoterapici con piante officinali e uno stile di vita sano ed equilibrato. Pur avendo numerosi benefici, non si deve pensare che il percorso kneipp risolva problemi di salute gravi e complessi, per cui sono necessari farmaci e terapie specifiche. Il percorso kneipp non ha particolari controindicazioni ma, così come tutte le cure termali, è sempre bene consultare il proprio medico per togliere ogni dubbio, soprattutto se si vuole effettuare anche la sauna. Il trattamento non è indicato per le donne in gravidanza, ai bambini di età inferiore ai due anni e alle persone anziane che soffrono di arteriosclerosi.

Potrebbero interessarti anche