1. Home
  2. Bellezza
  3. Cosmetici e profumi

Neroli: un profumo pregiato e delicato da conoscere

Il profumo Neroli è conosciuto per le sue caratteristiche delicate e per il suo pregio, ecco da dove si ricava, quali sono le sue note olfattive e le caratteristiche

Cosmetici e profumi

Il mondo dei profumi è vasto e meraviglioso, in particolare quando si tratta di fragranze naturali. Bergamotto, lavanda, violetta e fiori d’arancio sono solo alcune delle profumazioni da utilizzare per la beauty routine del corpo, ma anche per l’aromaterapia. Uno dei più pregiati e delicati è sicuramente il profumo Neroli, che viene ricavato dalla distillazione dei fiori d’arancio amaro: ecco quali sono le sue caratteristiche e le note olfattive.

Neroli: cos’è e come si ottiene

Il Neroli si ottiene dalla pianta dell’arancio amaro, chiamata anche melangolo, le cui origini sono orientali. È conosciuta soprattutto perché dalle sue arance con la polpa amara, viene prodotta la marmellata, ormai diffusa in tantissimi supermercati. È dalla distillazione dei fiori però, che si ottiene l’olio essenziale di Neroli, utilizzato per creare delle pregiate profumazioni per il corpo e per l’ambiente.

Il suo nome deriva dalla duchessa Marie Anne de la Trémoille, principessa di Nerola, un comune italiano nel Lazio, la quale iniziò a diffondere questa profumazione sul territorio a partire dal XVII secolo. Il Neroli esisteva già però nel Medioevo e veniva chiamata “acqua nanfa”: era utilizzata per candele profumateprofumatori d’ambienti e derivava dalla distillazione sia dei fiori d’arancio dolce, che amaro.

Come si produce?

Tutto parte dalla raccolta dei fiori d’arancio amaro tra aprile e maggio, i quali vengono distillati in acqua, secondo la tradizione, per preservare la loro fragilità. Alcuni utilizzano anche dei sistemi a vapore, sicuramente più moderni e che garantiscono una resa maggiore.

Se si vuole utilizzare come aroma alimentare, si dovrà produrre l’acqua distillata di Neroli che presenta un colore giallo pallido e diventa più scura nel tempo con l’esposizione alla luce.

Note di profumo e caratteristiche

Il profumo di Neroli ha delle note simili al Bergamotto e viene utilizzato oltre che come profumazione per il corpo, anche per l’aromaterapia, grazie alle sue proprietà naturali benefiche.

In particolare, il Neroli:

  • come l’essenza di tea tree e i fiori australiani rilassa, agisce sul sistema nervoso alleviando tensione e stress;
  • calma, agisce sull’apparato digerente eliminando la tensione nervosa e riducendo le difficoltà di digestione;
  • rigenera, aiuta la pelle quando si trova in uno stato di irritazione.

Inoltre viene utilizzato anche per conciliare il sonno e per contrastare i dolori mestruali. Viene utilizzato spesso anche in prodotti cosmetici, in aggiunta ad altre creme, per lenire e nutrire in profondità la pelle, ma anche per effettuare dei piacevoli massaggi.

Il profumo di Neroli rimane tra le fragranze naturali più pregiate e delicate, perfetto anche per chi ha una pelle sensibile e basta usarlo in piccole dosi per percepire già il suo aroma inebriante.

Se si pensa che i fiori distillati in acqua hanno una resa dello 0,01% non si fa fatica a capire il perché sia così pregiato. Dato il suo grande successo soprattutto tra il pubblico femminile, oggi infatti viene utilizzata più frequentemente la distillazione con il vapore, che permette una resa decisamente maggiore.

Potrebbero interessarti anche