1. Home
  2. Salute
  3. Omeopatia

Fiori australiani per combattere ansia e depressione

Tra i rimedi naturali che aiutano a combattere stati d'ansia e di depressione spiccano i fiori australiani: ecco cosa sono e come assumerli

Omeopatia

Nell’ambito della fitoterapia, la potenzialità delle fluorescenze provenienti dall’Australia è particolarmente riconosciuta dai più grandi esperti del settore. I fiori australiani, disponibili in gocce oppure in creme, sono, infatti, tra i prodotti più richiesti e indicati come prodotti omeopatici per combattere l’ansia, la depressione e per ritrovare la calma nell’affrontare le principali attività quotidiane. Se hai la necessità di ritrovare il tuo benessere psicofisico, conoscere meglio questi rimedi naturali, dalla storia molto antica, ti consentirà di valutarne con più consapevolezza l’acquisto e saper scegliere tra le varie tipologie. In questo articolo puoi scoprirne i dettagli.

I fiori australiani contro ansia e depressione

Prelevati nella regione selvaggia dell’Australia (il cosiddetto “Bush”), una zona caratterizzata da numerose specie floreali e ben conservata grazie all’isolamento dal resto del mondo, i fiori australiani sono utilizzati da secoli dagli Aborigeni per trattare i disagi e gli squilibri dell’umore. Sono state proprio queste popolazioni autoctone a sperimentare gli effetti benefici di queste essenze: una volta ingerite, sin dai tempi antichi, riuscivano a portare alla luce tutte le qualità positive della persona, eliminando le sensazioni negative (tra cui l’ansia) e trasformandole in calma e serenità.

I fiori australiani funzionano?

In commercio, soprattutto nelle erboristerie, si trovano svariate gocce di fiori australiani. Ma prima di utilizzare questi prodotti, è necessaria l’individuazione da parte del fitoterapista di una particolare essenza, che sia ritagliata su misura in base alle tue necessità, così come per i fiori di Bach. I fiori australiani funzionano, infatti,nel momento in cui vengono riconosciuti i propri disagi e viene avviato il percorso interiore da dover svolgere per riuscire a stare meglio. Se i fiori australiani vengono assunti senza alcuna consapevolezza del proprio cammino spirituale, non si potrà trarne alcun giovamento.

Assolutamente necessario è, quindi, rivolgersi a uno specialista che ti aiuti ad intraprendere i primi passi nel mondo dei fiori di Bach e che ti dia una consulenza sui fiori australiani migliori da acquistare. La molteplicità di queste essenze, a un consumatore non esperto potrà mettere in confusione. Tuttavia esistono alcuni prodotti molto di moda sui quali andare sul sicuro e che, sicuramente, il tuo fitoterapista di fiducia ti consiglierà. Per chi soffre d’ansia, il fiore australiano che funziona al meglio è sicuramente Grey Spider Flower, un prodotto molto utilizzato anche dalle donne che hanno terrore per il parto.

I fiori australiani hanno controindicazioni?

I fiori australiani non hanno alcuna controindicazione e possono essere tranquillamente assunti con le terapie tradizionali. Infatti non contengono principi attivi, a differenza dei medicinali. Inoltre, non essendo prodotti omeopatici, la loro efficacia non viene influenzata dagli alimenti che vengono ingeriti. La floriterapia ha soltanto effetti positivi. Comunque sia il dosaggio consigliato è solitamente di 7 gocce al mattino e 7 alla sera.

Per chi è affetto da celiachia, solitamente, viene consigliato di sciogliere le gocce di fiori australiani in acqua calda, così da far evaporare l’alcol contenuto all’interno della miscela. Ricorda che è esclusivamente uno studio personalizzato della tua situazione psicofisica che ti aiuterà a scegliere la miscela migliore che abbia effetti positivi e che ti aiuti a raggiungere i tuoi obiettivi di benessere personale anche con l’aiuto di un percorso seguito da un professionista, come uno psicologo o uno psichiatra.

 

Potrebbero interessarti anche