1. Home
  2. Bellezza
  3. Capelli

Cowash: il metodo super delicato per lavare i capelli

Per questioni di sport o smog può succedere di doversi lavare i capelli quotidianamente, indebolendoli. Per evitare che accada esistono due tecniche di lavaggio: il cowash e il gelwash. Ecco in cosa consistono.

Capelli

Sono molte le persone che, per diversi motivi, hanno la necessità di lavare i capelli molto spesso: inquinamento, smog e polvere rischiano di depositarsi sulle chiome rendendole sporche e spente costringendo spesso a lavare i capelli anche ogni giorno.

A questo si aggiunge la necessità di dover lavare i capelli perché si è stati in piscina o in palestra o si è praticato dello sport e dunque per eliminare i residui di sudore dal cuoio capelluto.
Ogni lavaggio però, per quanto fatto delicatamente e con i prodotti giusti, stressa il cuoio capelluto e lo espone a irritazione e desquamazione perché lo priva del naturale film idrolipico, mentre i capelli rischiano di apparire secchi e sfibrati, fiaccati dai numerosi lavaggi.

Quando questo accade i capelli tendono a spezzarsi e si formano più facilmente le doppie punte: per evitare di arrivare a tanto e dunque arginare gli effetti negativi del normale shampoo, esiste una nuova tecnica di lavaggio super delicata denominata cowash.
Cowash sta letteralmente per “conditioner only wash” che significa “lavaggio con solo condizionante” ovvero solo con il balsamo.
In particolare nella tecnica del cowash i capelli secchi vengono lavati esclusivamente con lo zucchero e il balsamo, usando prodotti dunque quasi privi di tensioattivi, responsabili invece di capelli aridi e fragili.

Gelwash: in cosa consiste e i vantaggi

Sulla stessa scia del cowash, dunque del lavaggio senza shampoo utilizzando prodotti super delicati, si trova anche un’altra tecnica denominata gelwash.
Il gelwash, a differenza del cowash, è una tecnica per lavare i capelli senza l’utilizzo di shampoo ancora più delicata e consigliata soprattutto a chi ha problemi di cute grassa.
Nel gelwash infatti l’ingrediente principale è il gel di aloe vera, dalle spiccate proprietà idratanti e lenitive, capace di nutrire i capelli e renderli morbidi e splendenti.

In alternativa al gel di aloe, nel gelwash si può utilizzare anche del gel di semi di lino o del gel di fecola oppure dell’amido di mais, estremamente delicato.

Cowash e Gelwash: come metterli in pratica

Sia il cowash che il gelwash sono dunque due metodi estremamente delicati per lavare i capelli, perfetti non solo per chi ha necessità di lavarli spesso, anche tutti i giorni – come può capitare ad esempio in estate – ma consigliati anche a chi ha capelli fragili che vorrebbe rinforzare.

Nella pratica, però,  come ci si lava però i capelli con la tecnica del cowash e del gelwash? Nel cowash vanno mescolate una tazzina di balsamo con una di zucchero a formare un composto che andrà messo sui capelli umidi e tenuto in posa per 5 minuti prima di risciacquare.
Nel gelwash invece il gel scelto per il lavaggio andrà addizionato ad un cucchiaio di miele e mezzo di zucchero. Anche qui occorre tenere lo shampoo naturale in posa per circa 10 minuti prima di risciacquare con abbondante acqua.

Potrebbero interessarti anche