Guida di Monterotondo: aziende, servizi e comuni

A soli 25 chilometri dal centro di Roma sorge Monterotondo, un comune di oltre 40mila abitanti in continua espansione, che domina dall’alto la splendida Valle del Tevere. La città si trova tra due importanti vie di comunicazione che la collegano non solo alla capitale, ma anche alle altre città del Lazio: la via Salaria e la via Nomentana, da sempre arterie fondamentali per la viabilità dell’area. 

Il suo centro storico è ricco di monumenti storici e culturali da non perdere, ma soprattutto Monterotondo è la meta perfetta per chi desidera trascorrere piacevoli momenti di relax nel verde, tra agriturismi ed enoteche della zona

Le ricerche più frequenti di Monterotondo

I luoghi da non perdere a Monterotondo

Le origini di Monterotondo sono molto antiche e risalgono probabilmente al centro di Eretum, citato anche nell’Eneide di Virgilio. Il nucleo urbano vero e proprio però si espanse durante il X secolo come baluardo di difesa di Roma, essendo situata in una zona strategica lungo due importanti vie commerciali. L’evoluzione della città nelle diverse epoche storiche ha fatto sì che nel suo centro, ancora oggi, ci siano degli importanti monumenti civili e religiosi da non perdere. 

Tra questi c’è sicuramente Palazzo Orsini che ospita gli uffici comunali e ha al suo interno importanti affreschi. Nella parte esterna invece ci sono il Giardino del Cigno e il Parco della Rimembranza
Poco distante si trova invece Porta Garibaldi risalente al 1700, che è una delle ultime porte d’accesso alla città rimaste. Durante una bella passeggiata nel centro storico si incontra anche piazza dei Leoni, con l’omonima fontana, il Pincetto che è una terrazza su tutta la città e si trova su Piazza del Duomo, il viale pedonale di via Bruno Buozzi chiamato “La Passeggiata” e la Piazza dell’Orologio chiamata oggi Piazza della Repubblica. 

Monterotondo ha anche un’importante area archeologica che mostra l’antico tracciato della Nomentana, le visite guidate sono gestite dall’Archeoclub Italia. In città si possono visitare anche due musei: quello archeologico e multimediale e quello dedicato alla storia contemporanea. Entrambi sono gestiti dalla Fondazione Istituzione Culturale. 

Dove andare e cosa mangiare a Monterotondo 

È situata a soli 25 chilometri da Roma, ma è circondata da aree e parchi naturali: la città di Monterotondo è il luogo perfetto in cui evadere dal caos cittadino. Tra i luoghi da non perdere ci sono: 
  • la Macchia del Barco e Macchia della Gattaceca, una grande riserva naturale in cui poter scoprire le piante della macchia mediterranea, oltre alla fauna locale; 
  • la Riserva Naturale della Marcigliana di oltre 4mila ettari, custodisce numerosi resti di età romana; 
  • la Riserva Naturale di Nomentum di 850 ettari ricco di boschi e campi coltivati. 
La città vanta anche un ricco patrimonio enogastronomico, grazie al clima mite e alla natura particolarmente fertile, non mancano i vigneti da cui si producono ottimi vini perfetti da accompagnare ai piatti della tradizione come il pancotto, l’abbacchio e le lumache in umido. Nei ristoranti di Monterotondo si possono gustare i sapori autentici del Lazio. 

Le località più cercate