1. Home
  2. Sport e tempo libero
  3. Bricolage e fai da te

Come fare la cartapesta: istruzioni pratiche

La cartapesta si prepara in un attimo: basta seguire le nostre istruzioni su come fare!

Bricolage e fai da te

Ideale per far giocare i bambini, realizzare creazioni originali e decorare la casa per ogni festa e occasione speciale: la cartapesta è un alleato indispensabile della nostra creatività. Quello che molti non sanno che è anche facilissima da realizzare in casa, esattamente come accade con la pasta di sale.

In questo articolo, vi raccontiamo come fare la cartapesta partendo da pochi, semplici ingredienti che potreste già avere in casa.

Occorrente per fare la cartapesta

Per fare la cartapesta hai bisogno, innanzitutto, di un tavolo d’appoggio. Siccome c’è rischio di sporcare, potresti doverlo coprire con vecchi giornali o una tovaglia di plastica per i lavoretti fatti in casa, che poi potrai riporre.

A questo punto, prendi:

  • Un contenitore grande, meglio una ciotola che non usi più o una vaschetta di plastica, come quella del gelato da supermercato;
  • Farina, oppure colla vinilica;
  • Acqua;
  • Pennello;
  • Giornali vecchi (evitate le riviste che hanno la superficie liscia, optando invece per i quotidiani, più porosi)

Adesso si può iniziare. Esistono due tecniche principali per fare la cartapesta: quella con la macerazione della carta e quella senza macerazione.

Le procedure sono molto semplici e servono per realizzare la cartapesta in forme originali, magari per decorare dei bellissimi biglietti di auguri natalizi fai da te, oppure partendo da una struttura che si andrà a ricoprire.

Vediamole insieme!

Cartapesta con macerazione della carta

Questa tecnica per fare la cartapesta ti permette di creare piccole forme originali, magari per preparare delle decorazioni natalizie, spaziando davvero con la fantasia.

Le istruzioni:

  1. Strappa la carta di giornale in pezzi piccolini e regolari, e cerca (meglio che puoi) di seguire la fibra dei fogli;
  2. Riponi i pezzettini nella vaschetta in cui hai mescolato acqua e colla vinilica fino a ottenere un composto abbastanza liquido. L’ideale è mezza tazza di vinilica per ogni tazza d’acqua.
  3. La carta dev’essere così lasciata a macerare fino a che non diventa molliccia, mescolando all’occorrenza con le mani.
  4. Dopo qualche minuto, prendi i pezzi di carta macerata, toglili dalla vaschetta e strizzali mentre gli dai la forma che più preferisci.

Con questa tecnica, puoi realizzare piccole decorazioni per la casa, come ad esempio palline per l’albero di Natale o strutture divertenti.

Cartapesta senza macerazione della carta

Questa tecnica per fare la cartapesta è invece ideale per ricalcare delle forme già fatte. Le istruzioni:

  1. Rivesti con della pellicola l’oggetto che vuoi ricoprire con la cartapesta: una stellina, una ciotola o quello che ti piace;
  2. Diluisci colla vinilica e acqua in parti uguali, e mescola bene;
  3. Con un pennello, spalma la superficie dell’oggetto che desideri (già coperta da pellicola);
  4. Prendi delle listarelle di foglio di giornale e appoggiale alla superficie, usando un pennello per ricoprirle con altra miscela di acqua e colla vinilica;
  5. Avrai bisogno di almeno 5-6 strati per creare una struttura solida e robusta;
  6. Non affrettare l’asciugatura con fonti d’aria calda, come l’asciugacapelli, che potrebbe causare delle grinze.

Colorare la cartapesta

Una volta asciutta, puoi colorare la cartapesta utilizzando i colori a tempera. Usa dei pennelli morbidi che possano raggiungere facilmente le increspature della carta ed evita di diluire troppo il colore nell’acqua. Se preferisci, al posto dei giornali puoi usare la carta colorata, così da saltare il passaggio della colorazione e realizzare sfumature e fantasie direttamente con la cartapesta.

Potrebbero interessarti anche