1. Home
  2. Shopping
  3. Strumenti musicali

Theremin: lo strumento elettronico più antico del mondo

Il theremin è uno strumento precursore dell'elettronica poco diffuso ed estremamente difficile da suonare. Eccone la storia e i più grandi virtuosi

Strumenti musicali

Il Theremin è lo strumento musicale elettronico più antico del mondo. Venne progettato e realizzato dal suo costruttore, Lev Sergeevic Termen, nel 1919, in Russia. La sua caratteristica principale è che si tratta di uno strumento musicale che si suona senza toccarlo con le mani: Termen è infatti conosciuto come “l’uomo che consentì di suonare l’aria”.

Attraverso il theremin è possibile creare suoni simili alla voce umana o al suono di un violino, a seconda dell’intenzione e della bravura del musicista. Utilizzato largamente anche da band rock e pop, il theremin ebbe un posto d’onore della discografia dei Led Zeppelin (Jimmy Page lo volle nel brano Whole Lotta Love) e di Michael Jackson (che lo utilizzò per costruire la sonorità particolarissima del brano Thriller).

Come funziona il theremin?

Il theremin è costituito da un corpo centrale che contiene tutte le componenti elettroniche e due antenne che si dipartono dal corpo centrale: una ha un andamento verticale e l’altra si sviluppa in orizzontale.

Per suonare il theremin il musicista deve muovere le mani nei pressi delle due antenne senza toccarle: l’antenna verticale serve a regolare l’altezza del suono, mentre quella orizzontale serve a modificare il timbro del suono che si intende ottenere.

Toccando direttamente una delle due antenne o posizionando le mani quasi a contatto con esse, il suono del theremin si annulla completamente e lo strumento rimane silente. Alla stessa maniera lo strumento non produce alcun suono se tra le sue antenne non si muovono le mani del musicista.

Proprio a causa del fatto che un musicista che suona il theremin non ha alcun riferimento visivo o tattile sullo strumento theremin, al contrario di una chitarra classica o acustica o di chi impara a suonare il pianoforte, quest’ultimo risulta estremamente difficile da suonare, tanto che i virtuosi che si sono specializzati nel suo uso sono stati davvero pochissimi nel corso della storia.

Oltre al suo inventore, che era anche un violoncellista, una delle più famose suonatrici di theremin, se non la più famosa in assoluto, è la lituana Clara Rockmore che prima di approcciarsi allo studio di questo strumento era una stimata violinista. Le sue condizioni di salute le impedirono di continuare l’uso del suo strumento, quindi Clara Rockmore dedicò tutte le proprie energie artistiche alla sperimentazione sul theremin.

Theremin: prezzo e diffusione

Fin dalle sue origini, il theremin si caratterizzò per essere uno strumento piuttosto costoso, proprio come il raro Hang: questo ne impedì la diffusione, soprattutto a causa del fatto che la sua produzione su vasta scala sarebbe dovuta iniziare in un decennio molto difficile per l’economia mondiale, cioè quello che seguì la Grande Guerra e che portò, nel 1929, al crollo della borsa di Wall Street.

Attualmente il prezzo di un theremin varia moltissimo a seconda della fascia di prezzo e del livello di professionalità a cui si mira con l’acquisto. Sui principali siti online è possibile acquistare uno strumento theremin da meno di 50 Euro così come un theremin professionale il cui costo può superare i 500 Euro. 

Tra l’uno e l’altro estremo della forbice dei prezzi si possono facilmente individuare theremin dal prezzo variabile, cioè da 100, 200 o 300 Euro.

Potrebbero interessarti anche