1. Home
  2. Shopping
  3. Centri commerciali e outlet

Sacchetti sottovuoto per vestiti: a cosa servono e come usarli

I sacchetti sottovuoto per vestiti sono la soluzione ideale per riporre gli abiti in modo igienico e ordinato. Ecco come usarli al meglio

Centri commerciali e outlet

I sacchetti sottovuoto per vestiti sono la soluzione perfetta per chi vuole organizzare al meglio lo spazio nell’armadio, garantendo igiene e pulizia. Quando arriva il momento di fare il cambio di stagione quasi tutti si trovano nelle stesse condizioni: lo spazio non basta e gli armadi sono sempre troppo pieni nonostante i molti organizer per armadi acquistati. Cosa fare? In questi casi si possono utilizzare i sacchetti sottovuoto salvaspazio, delle comode buste, per abiti e vestiti, che consentono di riporre tutto in ordine, ma occupando solamente pochi centimetri.

Sacchi sottovuoto per vestiti: cosa sono e come funzionano

Quando si effettua il cambio di stagione spesso ci si rende conto che lo spazio a disposizione è pochissimo. Soprattutto nelle grandi famiglie e nelle case piccole è importante sfruttare ogni centimetro a disposizione. Per questo l’ordine diventa un imperativo, in particolare nell’armadio. Come riporre abiti e vestiti senza occupare troppo spazio?

La soluzione sono i sacchi sottovuoto per abiti, delle buste che, una volta chiuse e senza aria, permettono di conservare i capi al riparo da sporco e muffa. Questo rimedio è comodo in particolare per gli oggetti più ingombranti, come ad esempio le coperte, i piumoni e le trapunte, che risultano molto voluminosi.

Non serve acquistare una macchina apposita, ma basta comprare al supermercato i sacchetti sottovuoto. Si tratta di buste molto capienti, in cui si possono riporre diverse tipologie di capi, dalle lenzuola sino ai maglioni. Le borse e le scarpe in pelle invece andranno pulite e riposte negli appositi contenitori.

Una volta realizzati i sacchetti sottovuoto potrete riporli nella parte alta dell’armadio, per tenere tutto in ordine. Prima di farlo ricordatevi di pulire lo spazio, usando una soluzione fatta in casa con mezzo litro d’acqua, un cucchiaio di aceto e due di bicarbonato, per igienizzare e disinfettare in modo naturale, senza danneggiare i vestiti o la struttura dell’armadio.

Sacchetti sottovuoto per vestiti: come usarli

Sul mercato esistono due tipologie di sacchetti sottovuoto per vestiti:

  • con la valvola
  • senza valvola

Le buste con la valvola sono l’ideale per chi possiede un’aspirapolvere compatta con un braccio lungo, mentre quelle senza valvola sono consigliate a chi in casa ha una scopa elettrica.

Come funzionano i sacchetti sottovuoto salvaspazio? Per prima cosa stirate e piegate ciò che volete riporre via, assicurandovi che i capi siano puliti e completamente asciutti. Poi, disponeteli nella busta ordinatamente. Ricordatevi di aggiungere anche un profumo antitarme, per evitare che l’insetto possa intaccare i vestiti anche se, grazie alla robustezza dei sacchetti, è praticamente impossibile.

Se il sacchetto è con la valvola chiudete il sigillo, poi aprite la valvola e attaccateci l’aspirapolvere. Accendetela e attendete che tutta l’aria venga aspirata. Cercate di dosare l’aspirazione e di non esagerare, perché se la forza dell’aspirapolvere è eccessiva la busta potrebbe rompersi. Quando i vestiti inizieranno a diventare piatti, spegnete l’elettrodomestico e richiudete la valvola.

Il procedimento è lo stesso per le buste sottovuoto che non hanno la valvola, l’unica differenza è che dovrete infilare il bastone della scopa elettrica (o se avete un’aspirapolvere senza fili)  in un angolo del sacchetto e accenderla. Ricordatevi di essere rapidi in modo da non rendere vana tutta l’operazione.

Potrebbero interessarti anche