1. Home
  2. Shopping
  3. Centri commerciali e outlet

Romanzi da leggere: 7 titoli per non pensare al Coronavirus

In questo periodo si trascorre molto tempo in casa e leggere può essere un ottimo antidoto alla noia: ecco 7 titoli per tutti i gusti! Scoprili su PG Magazine

Centri commerciali e outlet

All’improvviso – con l’emanazione del nuovo decreto che chiede a tutti di rimanere entro le mura domestiche – ci si rende conto di avere un sacco di tempo libero. Come impiegare queste ore della giornata in modo costruttivo?

Una soluzione sarebbe trovare alcuni interessanti romanzi da leggere che colmino la giornata, allontanando anche solo per un po’ di tempo la nostra mente delle attuali preoccupazioni e siano di ispirazione anche per gli aspiranti scrittori.

Se siete dunque alla ricerca di libri belli da leggere durante queste lunghe e solitarie giornate, ecco 7 titoli – tra classici e nuove uscite – che non potrai assolutamente farti mancare.

Classici

La luna e i Falò – Cesare Pavese

Considerato unanimemente il libro più riuscito di Pavese, La Luna e i Falò (dato alla stampa nel 1950) riporta una storia – semplice e onirica insieme – che intreccia vicende civili inerenti alla guerra partigiana e alla lotta antifascista, con vicende private di amore, morte e sensualità; in un continuo andirivieni tra passato e presente. Il protagonista si troverà a fare inevitabilmente i conti con se stesso e con le radici dolorose del proprio passato.

La ragazza con l’orecchino di perla – Tracy Chevalier

La storia abilmente narrata da Tracy Chevalier si snoda attorno alla genesi di uno dei dipinti tra i più enigmatici della storia dell’arte moderna: La ragazza col turbante (anche conosciuta come “La ragazza con l’orecchino di perla”) del pittore fiammingo Jan Vermeer.

In una vicenda pregna di sospiri, gesti impercettibili, parole non dette e pennellate dense di colore, Griet, la protagonista del romanzo, si vedrà travolgere dalla passione artistica dell’enigmatico pittore che vedrà in lei la musa ispiratrice di uno dei dipinti più sensuali di sempre. Da leggere almeno una volta nella vita.

Nuove uscite

I bambini di Svevia – Romina Casagrande

La penna di Romina Casagrande ripercorre una delle vicende più tristi e al contempo meno conosciute della storia italiana: le vicende del “bambini di Svevia” che – venduti dalle famiglie di origine per poco denaro – non si ritrovano nel tanto sognato contesto di prati verdi e tavole imbandite ma in una realtà fatta di sfruttamento, dolore e solitudine. Molti anni dopo la protagonista del romanzo, Edna, ripercorre mentalmente e fisicamente il lungo tragitto percorso in gioventù per poter finalmente perdonare, perdonarsi e ricominciare.

La donna dal Kimono Bianco – Ana Johns

Un romanzo che parla di scelte difficili, amori proibiti affetti ripudiati nell’onirica cornice delle terre del Sol Levante a metà degli anni ‘50. Radici misteriose dolorose che porteranno Tori – la protagonista newyorkese – a compiere un viaggio in oriente, dall’altra parte del mondo, per scoprire le vere origini della sua famiglia.

Libri per guardare in faccia – e sconfiggere – la paura dell’epidemia

Decameron – Giovanni Boccaccio

Pietra miliare della letteratura italiana trecentesca, il Decamerón di Giovanni Boccaccio narra la storia di dieci ragazzi – sette fanciulle e tre ragazzi – che, per fuggire alla piaga della peste nera che assedia la città di Firenze, si rifugiano in un casolare in aperta campagna dove vivono secondo i dettami aristocratici e dell’amor cortese. Per ingannare il tempo, si raccontano tra loro delle novelle – in tutto saranno 100: una a testa per dieci giorni – spesso a sfondo umoristico per alleggerire la tensione del momento.

Inferno – Dan Brown

Nell’artistica cornice italiana che coinvolge splendide città come Firenze e Venezia, Robert Langdon – il protagonista di questo nuovo e intrigante thriller – si troverà a sviscerare risposte a rompicapi ed enigmi posti dal capolavoro del sommo poeta Dante Alighieri, per far fronte ad un temibile nemico che minaccia il mondo con una misteriosa arma batteriologica venuta dal passato.

Che tu sia per me il coltello – David Grossman

In questo periodo di forzato isolamento, si rivedono i rapporti interpersonali sotto una nuova luce, quella della distanza. E il romanzo nato dalla penna di David Grossman – basato su un rapporto esclusivamente epistolare sincero, profondo e totalizzante tra un uomo e una donna che non si conoscono personalmente – potrà fornire una profonda riflessione circa i rapporti umani e gli affetti, che oggi vengono messi a dura prova da un nemico invisibile.

Sette libri da leggere consigliati per questo periodo in cui la vita sembra andare a rallentatore ma che – col potere della scrittura – ci consentirà di viaggiare con la mente in luoghi lontani nel tempo e nello spazio.

Potrebbero interessarti anche