1. Home
  2. Shopping
  3. Centri commerciali e outlet

Convenienti, ecologici, comodi: sono i pannolini lavabili

Cosa sono i pannolini lavabili? Come si usano? Fanno davvero risparmiare rispetto ai pannolini tradizionali? Ecco quello che devi sapere

Centri commerciali e outlet

Ormai tantissime mamme decidono di utilizzare i pannolini lavabili al posto dei più moderni usa e getta – protagonisti della super richiesta torta di pannolini – per i loro bambini. Se in passato questa sembrava semplicemente una scelta dettata dalla volontà di andare controcorrente e contestare la società moderna, oggi sono sempre più numerose le opinioni positive di coloro che reputano i pannolini lavabili convenienti, ecologici e con moltissimi vantaggi. Come funzionano e perché fanno bene sia alla mamma che al bambino? Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Quali sono i vantaggi dei pannolini lavabili?

Secondo le opinioni di chi li ha provati i pannolini lavabili presentano moltissimi vantaggi. Per prima cosa fanno bene alla salute del bambino. Sono infatti realizzati in cotone, lasciano traspirare la pelle e sono privi delle sostanze chimiche che si trovano nei moderni pannolini e che spesso causano arrossamenti e irritazioni. Quest’ultimi infatti contengono gel e prodotti assorbenti che trattengono il bagnato, ma possono provocare fastidiose dermatiti, soprattutto nei bambini che hanno una pelle molto sensibile.

I pannolini lavabili inoltre hanno il grande vantaggio di favorire il passaggio alla mutandina in minor tempo. Il bambino infatti avverte maggiormente la sensazione di bagnato e riesce a non farsi la pipì addosso, cosa che invece accade nel caso dei moderni pannolini, dove la sensazione di “asciutto” inibisce questa capacità.

Molte mamme oggi fanno questa scelta anche per salvaguardare l’ambiente. Per produrre i pannolini usa e getta infatti vengono distrutti ettari di boschi e prodotti materiali altamente inquinanti, come plastica e sostanze chimiche in grado di garantire una buona assorbenza.

Infine i pannolini in cotone garantiscono anche un notevole risparmio. Vanno infatti acquistati solamente all’inizio, in seguito sarà sufficiente cambiare i tessuti interni dopo vari utilizzi.

Quali sono gli svantaggi? Alcune mamme scelgono di non utilizzare i pannolini lavabili per un semplice motivo: la mancanza di tempo. Chi lavora oppure non vuole passare la giornata a lavare e stendere, preferisce la versione usa e getta, considerandola più semplice e veloce e altrettanto comoda con i giusti prodotti per l’igiene del neonato.

Pannolini lavabili: come funzionano

I pannolini lavabili sono impermeabili e si possono lavare in lavatrice alla temperatura di 60 gradi. L’importante è acquistare il numero necessario per avere un buon ricambio, da mettere già nel corredino del neonato, garantendo il giusto tempo di asciugatura. Solitamente sono a taglia unica, con dei bottoncini a pressione che permettono di regolarli in base alla crescita e al peso del bambino. In questo modo, dopo aver acquistato il kit, non sarà necessario spendere altri soldi, sino al passaggio alle mutandine.

Come funzionano i pannolini lavabili? Vanno indossati proprio come quelli usa e getta. Oltre ai bottoncini, che servono per chiuderli, troviamo all’interno dei veli in tessuto non tessuto che hanno il compito di trattenere la pipì. Questa parte dovrà essere sostituita e lavata, per garantire la massima igiene e pulizia.

Il velo interno ha il compito di raccogliere i bisogni del bambino e si può buttare nel wc, poiché è biodegradabile. In alternativa si può scegliere la versione in micropile, in cui non si attaccano le feci, che potranno così essere gettate via, consentendo il lavaggio insieme al pannolino.

Potrebbero interessarti anche