1. Home
  2. Shopping
  3. Strumenti musicali

Iniziare a suonare la fisarmonica: consigli per principianti

Se il tuo sogno nel cassetto è incominciare a suonare la fisarmonica, ecco una guida con tutti i consigli utili per acquistarla e dove prendere lezioni

Strumenti musicali

Lo studio di uno strumento musicale richiede tanto impegno e dedizione, ma anche l’aiuto di un insegnante esperto, in grado di dare lezioni. Tra le tante possibilità, scegliere di suonare la fisarmonica significa accostarsi a uno strumento dotato di grande fascino, ma anche di una relativa semplicità di apprendimento. Dunque anche un principiante potrà iniziare a suonare la fisarmonica in breve tempo, così come accade per gli strumenti a fiato.

Come suonare la fisarmonica

Se si vuole imparare a suonare la fisarmonica, si dovrà innanzitutto conoscere la postura corretta. Questo strumento si può suonare restando seduti o in piedi, sempre evitando di restare curvi in avanti: la schiena dovrà quindi essere sempre dritta e lo strumento dovrà restare attaccato al petto. Ma per comprendere meglio come produrre suoni dalla fisarmonica, sarà anche importante conoscere come è fatta.

C’è una cassa armonica sinistra, che contiene i bassi e che ha una funzione prettamente ritmica e armonica; c’è il mantice, che si trova nella parte centrale dello strumento e che ne rappresenta il polmone, in quanto produce l’aria che serve a far vibrare le ance; infine c’è la cassa armonica destra, in cui c’è la tastiera.

Quando si suona, le dita devono spostarsi con rapidità sulla bottoniera della fisarmonica, mentre il mantice dovrà aprirsi e chiudersi con andamento regolare: in questo modo si riuscirà a produrre un suono limpido e pulito.

Acquistare la fisarmonica

L’acquisto di uno strumento musicale è sempre un momento molto importante, sopratutto quando si tratta della scelta di uno strumento a fiato.

Per imparare a suonare la fisarmonica sarà necessario acquistare uno strumento: per i principianti la scelta dovrà ricadere su una fisarmonica di fascia media, mentre per chi ha già suonato il pianoforte (conosci quale è la differenza tra il clavicembalo e il pianoforte?) andrà meglio una fisarmonica a piano. Chi invece ha mani piccole, si troverà forse più comodo con una fisarmonica cromatica, i cui tasti sono di dimensioni ridotte.

Prendere lezioni di fisarmonica

Per imparare al meglio, la cosa migliore da fare è prendere lezioni di fisarmonica da un insegnante esperto, che sappia esattamente le cose migliori da fare. E’ bene ricordare che la fisarmonica non serve come tanti altri strumenti, per formare una base che accompagni il canto, in quanto spesso essa da sola esegue la melodia.

Un bravo insegnante di fisarmonica insegnerà innanzitutto le regole base:

  • Utilizzare nella maniera corretta le tre parti dello strumento
  • Conoscere il mantice e azionarlo nella maniera giusta, con movimenti di apertura e chiusura
  • Conoscere i bassi, come sono disposti nella fisarmonica, come funziona la produzione del suono.
  • Sapere che suonare la fisarmonica comporta uno studio continuo e costante.
  • Imparare ad eseguire le scale maggiori e minori.
  • Conoscere il corretto riposizionamento delle dita.
  • Imparare il salto, ossia quel movimento con cui la mano destra si sposta sulla tastiera avanti e indietro senza punti di riferimento.

La fisarmonica a bocca

Se invece si vuole imparare come suonare la fisarmonica a bocca, meglio nota come armonica a bocca, è consigliabile acquistare un modello diatonico. Si tratta di uno degli strumenti più semplici da suonare e quindi ideale per chi si trova alle prime armi nel mondo della musica.

Potrebbero interessarti anche