1. Home
  2. Shopping
  3. Tecnologia

Ecco cosa ti serve per realizzare un home cinema a casa tua

Realizzare un home cinema privato in casa è il sogno di ogni amante di film e serie TV, ma cosa serve per creare l'ambiente perfetto? Ecco tutti i consigli

Tecnologia

Sempre più persone decidono di creare un home cinema all’interno di uno spazio di casa, perché permette di guardare film, serie TV e lo sport proprio come se si fosse in una sala cinematografica, ma con tutti i comfort di casa.

Se si ha lo spazio è una soluzione utile e divertente che si può realizzare con il fai da te: basta sapere infatti quali sono gli elementi indispensabili per un impianto home theatre.

Home cinema a casa: tutto quello che serve per crearlo

La prima cosa da verificare per la creazione di un impianto home theatre in casa sono gli spazi. Per creare un ambiente ideale infatti, servono tra i 20 e i 25 metri quadri, nei quali potranno essere inseriti gli amplificatori, i diffusori, lo schermo: come per assemblare un pc da gaming è importante valutare tutti i possibili elementi.

Si può creare anche in spazi più piccoli, ma in questo caso si devono pianificare molto bene le dimensioni degli strumenti per realizzarlo. Che cosa serve quindi per creare un home cinema?

  • uno schermo o un proiettore;
  • un amplificatore;
  • un lettore DVD o Blu-Ray;
  • altoparlanti o subwoofer.

Si parte dalle immagini e in questo caso, si può scegliere se utilizzare uno schermo o un videoproiettore. Nel primo caso si dovrà selezionare la tecnologia che si preferisce, ad esempio LCD o al plasma, mentre nel secondo caso si può ricreare un vero e proprio effetto cinema.

Un altro elemento indispensabile è il lettore, sia per DVD che per Blu-Ray. Anche in questo caso è importante scegliere uno strumento che supporti più formati, nonostante la risoluzione migliore in termini di immagini e suono rimanga quella del Blu-Ray.

Si passa poi alla parte audio che forse, è anche quella più complessa. Gli altoparlanti o diffusori per home theatre sono a loro volta composti da:

  • un altoparlante centrale, per le voci;
  • due altoparlanti anteriori per le musiche e i suoni d’ambiente;
  • gli altoparlanti surround che rendono il suono più dinamico;
  • infine il subwoofer che riproduce suoni e rumori a bassa frequenza.

Oltre al sistema di altoparlanti, non possono mancare gli amplificatori (un po’ diversi dagli amplificatori per chitarra elettrica!) il cui ruolo è quello di ricevere il segnale audio e distribuirlo sui diversi altoparlanti. Decodifica il segnale digitale dal DVD e alimenta quindi il sistema di altoparlanti e subwoofer. L’amplificatore Dolby Surround è tra i più diffusi per gli home cinema ed è perfetto per ottenere risultati eccezionali a livello audio.

È molto importante verificare la compatibilità dei diversi elementi, per questo se non si ha un minimo di pratica e di conoscenza dei sistemi home cinema, conviene affidarsi a qualche esperto che realizzi l’impianto alla perfezione.

Chi cerca invece una soluzione estetica, oltre che funzionale, potrà optare per un sistema home theatre senza fili, che sfrutta quindi le connessioni WiFi e Bluetooth,come quelle presenti nelle cuffie bluetooth, per garantire la massima sicurezza, data l’assenza di cavi, e il massimo risultato estetico.

Realizzare un home cinema in casa è sempre un’ottima idea e basta conoscere le diverse componenti per costruire un piccolo cinema privato nella propria abitazione.

Potrebbero interessarti anche