1. Home
  2. Shopping
  3. Centri commerciali e outlet

Come scegliere l'aspirapolvere? | Guida all'acquisto

Come scegliere l'aspirapolvere migliore, con la giusta potenza? Scopri i nostri consigli per l'acquisto del miglior modello di aspirapolvere.

Centri commerciali e outlet

L’aspirapolvere è l’elettrodomestico di uso quotidiano che non può mancare nelle case perché semplifica il lavoro di pulizia, fondamentale per rendere uno spazio confortevole e fruibile. In commercio esistono tantissimi modelli differenti, ma la domanda che tutti si pongono prima di procedere con l’acquisto è come scegliere l’aspirapolvere migliore per le proprie esigenze? Ecco quali sono alcuni elementi da considerare prima di comprarlo.

Come scegliere l’aspirapolvere: i fattori da valutare

La risposta alla domanda come scegliere l’aspirapolvere giusto dipende da due categorie di fattori: gli elementi dell’elettrodomestico, come design e potenza, e la situazione tipo della casa in cui andrà utilizzato, come la presenza o meno di animali e di persone che soffrono di allergie come quella alla polvere.

Vediamo nel dettaglio a cosa fare attenzione.

Caratteristiche del prodotto

Partendo dalle caratteristiche del prodotto, si deve analizzare il design: un aspirapolvere di qualità deve essere dotato di un tubo rigido che si può allungare e ritrarre, oltre all’eventuale tubo flessibile. Per quanto riguarda le dimensioni è consigliabile scegliere un prodotto che non superi i 10 kg di peso o si rischia di utilizzarlo con una discreta fatica.

Un altro fattore fondamentale è la potenza: come scegliere la potenza di un aspirapolvere? La potenza varia tra i 1200 e i 200 watt e il wattaggio permette di capire il consumo energetico; inoltre per valutare la capacità di aspirazione bisogna considerare i watt aria, che devono essere tra i 250 e i 400.

Anche la rumorosità sta diventando un elemento determinante nella scelta: la media oscilla tra gli 80 e 85 decibel, ma sono molte le aziende produttrici che hanno deciso di creare modelli più silenziosi che si attestano intorno ai 75 decibel.

Infine non bisogna trascurare il kit che viene fornito in dotazione al momento dell’acquisto: disporre di un buon kit può rivelarsi utile, ma gli accessori che non devono mai mancare sono la spazzola universale e la bocchetta a lancia.

Come scegliere l’aspirapolvere giusto: caratteristiche dell’ambiente

Dopo aver valutato le caratteristiche tecniche di prodotto, è necessario considerare le caratteristiche dell’ambiente in cui andrà usato l’aspirapolvere, quindi le dimensioni della casa, se sono presenti molti mobili o meno, se ci sono scale, la tipologia di pavimento, se ci sono animali domestici come cani e gatti e se in casa vivono persone con particolari allergie, come quella agli acari della polvere.

Molti brand hanno realizzato dei modelli che rispondono ad ogni tipo di necessità, fornendo un kit di accessori particolarmente ampio e performante. L’acquisto di questo tipo di aspirapolvere richiede un investimento economico ovviamente maggiore, ma si tratta anche di un prodotto di ultima generazione dotato di tutte le funzionalità.

Per chi vive con animali domestici per esempio è consigliabile scegliere un aspirapolvere che sia dotato anche di una turbospazzola per raccogliere più facilmente i peli, mentre nel caso di presenza di persone allergiche è fondamentale valutare la classe di riemissione, il tipo di filtro usato e il sistema di scarico.

A seconda dell’ampiezza degli ambienti e della presenza di scale potrebbe poi essere utile optare per un modello di aspirapolvere senza fili, più leggero e maneggevole.

Per chi poi volesse uno strumento in grado di pulire autonomamente, anche i modelli di aspirapolvere automatici possono essere un’ottima alternativa.

Potrebbero interessarti anche