1. Home
  2. Motori
  3. Cura Auto e Moto

Revisione moto: perché farla e nuova regolamentazione

La revisione della moto è obbligatoria e serve per controllare lo stato di salute del motociclo: ecco ogni quanto va fatta e quanto costa.

Cura Auto e Moto

Il costo della revisione moto è indubbiamente una delle spese che occorre mettere in previsione quando si decide di comprare un motociclo. Sempre più persone infatti, non solo giovani, scelgono di optare per questo mezzo di locomozione, sicuramente comodo e affascinante.

Le motivazioni che spingono ad acquistare una moto sono tante: c’è chi ama sentire la brezza sul viso mentre percorre le strade della propria città, c’è chi trova che la moto sia più comoda per sfrecciare nel traffico cittadino, c’è chi ama utilizzare la moto nei weekend per delle splendide gite fuori porta.

Qualunque sia il motivo che spinge ad acquistare un motociclo, il costo della revisione moto non deve mai mancare nel preventivo delle spese che occorrerà sostenere, soprattutto perché, oltre a garantire la longevità del mezzo e il suo corretto funzionamento, è anche obbligatoria (proprio come per la revisione dell’automobile).

A cosa serve la revisione della moto?

La revisione di moto e scooter è una pratica obbligatoria che serve per controllare il buono stato del mezzo, ma anche che i livelli di inquinamento prodotti restino entro la soglia stabilita dalla legge. Questa procedura, continuativa nel tempo, garantisce il rispetto delle normative vigenti e, non da meno, la sicurezza del guidatore.

Tra l’altro, per adeguarsi alle normative europee, la normativa sulla revisione dei veicoli è stata integrata con nuove disposizioni a partire dallo scorso 20 maggio: tra le novità compare anche il Certificato di Revisione che, oltre ai classici dati, deve contenere anche il chilometraggio del veicolo e altri elementi molto importanti.

Quando va fatta la revisione della moto?

La prima revisione moto va fatta 4 anni dopo la prima immatricolazione e successivamente ogni 2 anni.

Se la revisione moto non viene effettuata secondo queste scadenze si rischia che, in caso di incidente, con la revisione scaduta la compagnia assicuratrice si avvalga del diritto di rivalsa; inoltre ci sarà una multa e anche un possibile ritiro del mezzo con relativo sequestro del libretto di circolazione. Molto meglio quindi sostenere il costo della revisione della moto ogni due anni, anziché rischiare di vedersi portare via il mezzo o di non poterlo più usare.

Quanto costa la revisione della moto?

Appurato che si tratta di un appuntamento periodico ed obbligatorio per i possessori di motoveicoli, quanto costa la revisione della moto?

È possibile innanzitutto rivolgersi a tre diverse strutture, i cui costi saranno naturalmente differenti:

  • Motorizzazioni
  • Centri Privati
  • Agenzie ACI

Se ci si rivolge ad una Motorizzazione, il costo della revisione resta molto più contenuto e si aggira all’incirca sui 45,50 euro. Per fare la revisione in questi casi occorre la prenotazione e la compilazione di un apposito modulo, il modello TT 2100, presente direttamente negli uffici della Motorizzazione.

Se invece si preferisce rivolgersi a centri privati, la revisione moto ha un costo più alto e si attesta sui 66,80 euro, prezzo comprensivo di costo del bollettino postale e dei diritti governativi.

Infine, se ci si rivolge alle agenzie ACI, il costo di revisione moto scende di poco rispetto ai centri privati e si attesta sui 65,25 euro.

Potrebbero interessarti anche