1. Home
  2. Motori
  3. Cura Auto e Moto

Olio motore per auto: qual è il migliore per l'inverno?

Quali caratteristiche deve avere un buon olio motore per auto? Qual è il migliore per la stagione invernale? Ecco tutto quello che devi sapere per scegliere il prodotto ideale

Cura Auto e Moto

Nella scelta dell’olio per l’auto, è importante sapere che optare per quello sbagliato potrebbe andare a compromettere in maniera notevole il propulsore della tua vettura e le sue funzionalità. Per questo per il cambio olio del motore, è fondamentale sapersi destreggiare tra le tipologie reperibili in commercio che vengono etichettate con sigle differenti e che hanno anche svariati livelli di prezzo.

Come si sceglie l’olio motore per auto?

E’ fondamentale fare sempre il tagliando dell’auto, tanto quanto saper controllare il livello dell’olio motore in maniera autonoma per evitare di incorrere in gravi danni. Il corretto funzionamento del motore e la sua durata dipendono moltissimo dalla lubrificazione.

Ci sono differenti tipologie e marche di olio, come abbiamo già accennato. Chiaramente la linea fondamentale è evitare di comprare marche sconosciute e con prezzi molto bassi, possibili indici di una scarsa qualità. Infatti, come per la maggior parte dei prodotti presenti sul mercato, anche l’olio da motore ha un costo che aumenta con l’aumentare della qualità e, sicuramente, non conviene rischiare di danneggiare in maniera grave o addirittura irreversibile il motore.

In generale, l’olio motore si consuma e si degrada in qualsiasi automobile, però in quelle alimentate a benzina andrebbe sostituito almeno ogni 20.000 km al massimo, mentre in quelle diesel il cambio si può fare anche una volta passati i 30.000 km, anche se spesso oggi il consiglio che viene dato è quello di aspettare solo 15.000 km per ogni tipologia di macchina, soprattutto però per quanto riguarda i sistemi di propulsione di ultima generazione.

Per capire quale tipo di olio motore usare per il proprio mezzo, è importante consultare il Manuale d’Uso e Manutenzione, dove sono indicate le caratteristiche che deve avere il lubrificante da inserire all’interno della nostra automobile. Le specifiche consigliate dal costruttore  della vettura devono essere sempre rispettate se si vuole far durare il propulsore e mantenere un ottimo funzionamento dello stesso.

L’olio motore viene definito e classificato in base a delle sigle, la sua caratteristica fondamentale è la viscosità che gli consente di proteggere le varie componenti metalliche del motore che sfregano tra loro durante il funzionamento, evitando quindi gli attriti secchi, molto pericolosi e dannosi.

Gli oli più leggeri favoriscono prestazioni di livello più elevato dell’auto, ma hanno un ciclo di vita più breve, mentre quelli più viscosi sono più pesanti: rallentano le prestazioni, ma durano di più.

Per imparare a scegliere il giusto olio per la tua macchina, devi saper leggere le sigle con cui vengono catalogati. Le ultime due cifre indicano la viscosità appena citata, la prima segnala le performance alle basse temperature, l’altra invece alle alte.

Raccomandiamo di non mischiare mai oli con siglatura differente, perché corrispondono appunto a classificazioni diverse. L’ideale sarebbe anche riuscire a usare sempre la stessa marca, per evitare che il motore risenta di alcune differenze di prodotto.

Quale olio per auto è migliore in inverno?

Possiamo regolarci attraverso le categorie di viscosità che troviamo sulle confezioni degli oli, e che abbiamo precedentemente citato, composte da due numeri separati dalla lettera W, che significa Winter, inverno.

Se abitiamo in una zona molto fredda, dovremmo preferire un olio con bassa viscosità a freddo, perché altrimenti non riusciremmo a far girare il motore e ricordarci, inoltre, di utilizzare il liquido antigelo nella stagione invernale, se abitiamo invece in un posto molto caldo, dovremmo scegliere un olio con un’elevata viscosità a motore caldo perché altrimenti le parti meccaniche non sarebbero sufficientemente protette nello sfregamento. Un clima temperato rende le scelte più semplici.

Quali sono i diversi tipi di olio per auto?

Esistono diverse tipologie di olio motore:

  • sintetico, adatto per chi usa la macchina soprattutto per percorrere tanti km,
  • semi-sintetico più utile per chi guida principalmente in città,
  • minerale, che è più delicato e indicato per chi percorre strade che non costringono a frequenti cambi di velocità e, soprattutto, per chi abita in zone in cui le temperature non scendono mai al di sotto dello zero e non salgono nemmeno mai alle stelle.

Potrebbero interessarti anche