1. Home
  2. Motori
  3. Accessori e ricambi

Le migliori opzioni per cambiare la batteria della moto

Può capitare di dover cambiare la batteria della moto, ma come sceglierla? Ecco varie opzioni tra le quali decidere in maniera consapevole

Accessori e ricambi

Se dovete cambiare la batteria della moto perché scarica e non sapete come sceglierla, allora possiamo vedere insieme le differenti tipologie di batterie disponibili sul mercato. Ci sono quelle standard, le batterie al litio, quelle al gel e le batterie senza manutenzione.

Dopo aver letto questo articolo potrete decidere quelle che fanno al caso vostro e riprendere le vostre bellissime gite fuori porta in moto.

Cambiare la batteria della moto standard

La prima tipologia di batteria di cui andiamo a parlare è quella standard, la meno costosa e ovviamente che garantisce anche le prestazioni più basse. Quando la comprate trovate batteria stessa e anche acido che deve essere inserito nella batteria attraverso degli ugelli appositi.

Si tratta di una batteria che può essere montata solo in verticale e che richiede una manutenzione più frequente rispetto alle altre tipologie. Bisogna controllare infatti spesso il livello dell’acido e, se necessario, rabboccarlo con acqua distillata per evitare che si deteriori in maniera irreversibile.

Cambiare la batteria della moto senza manutenzione

Quest’altro tipo di batteria della moto è un’evoluzione rispetto a quelle standard. Ha bisogno
semplicemente di una prima immissione di acido all’interno e poi non necessita di alcun tipo di manutenzione per tutta la durata.

Oltretutto sono batterie molto più funzionali perché non necessariamente devono essere posizionate verticalmente, sarebbe la posizione ottimale, ma tollerano anche una certa inclinazione. Il loro prezzo è accessibile a tutti e costano meno rispetto ad esempio alle batterie delle auto, sono comode perché non necessitano di manutenzione ma la resa non è proprio ottimale.

Comunque quando si acquista una moto molto spesso il primo cambio di batteria viene fatto dopo qualche anno.

Cambiare la batteria della moto al gel

Ci evolviamo di un altro tassello e vediamo invece le batterie moto al gel, che sono sicuramente meglio di quelle viste finora, anche se non possono ovviamente eguagliare quelle al litio. Sono ottime perché non necessitano di manutenzione e possono anche essere usate in tutte le posizioni, anche capovolte, senza rischiare che l’acido fuoriesca.

Questo perché il gel contenuto all’interno è in grado di bloccare l’acido tra gli elettrodi in modo che non fuoriesca nemmeno in caso di rottura. Grazie alla ricombinazione dei gas, il gel garantisce una minore autoscarica e così aumenta la durata della carica nei periodi inattivi, le emissioni di vapori acidi vengono eliminate.

La qualità di queste batterie quindi è maggiore e anche le performance sono migliori soprattutto nelle partenze a freddo, sono inoltre più resistenti ai cortocircuiti. E’ possibile tuttavia decidere di cambiare batteria anche dopo una revisione.

Cambiare la batteria della moto al litio

Arriviamo alle migliori batterie presenti sul mercato oggi, quelle al litio, ottimali sia in termini di peso e tecnologia che di prestazioni. Non avendo al loro interno piombo o altri metalli pesanti queste batterie
sono fino al 60% più leggere rispetto a quelle tradizionali e sono più compatte.

In questo modo si risparmiano kg e spazio. I tempi di ricarica delle batterie al litio sono decisamente più brevi rispetto a quelli delle altre tipologie e durano anche fino a 5 volte di più di quelle tradizionali. Non avendo alcun acido al proprio interno è possibile posizionarle in ogni modo senza paura di danneggiare la moto.

Ovviamente questa tecnologia avanzata si paga molto di più rispetto alle alternative standard, ma è decisamente ottimale.

Potrebbero interessarti anche