1. Home
  2. Motori
  3. Assicurazioni

Cos'è la RCA Bonus-Malus e a chi è consigliata

La RCA Bonus-Malus è sempre più diffusa, ma è conveniente o no? E in cosa consiste? Ecco tutto quello che c'è da sapere

Assicurazioni

Quasi tutte le polizze RC auto si basano sul meccanismo del bonus malus, ossia una sorta di sistema a premi e penalità per l’assicurato che va a incidere sul costo finale del premio assicurativo annuo o semestrale. Ma come funziona precisamente questo meccanismo e come si effettua il calcolo della classe con bonus malus?

Cosa sono le classi di merito?

Il sistema bonus malus è basato sulla presenza di 18 classi di merito, che identificano in buona sostanza l’anzianità di guida dell’assicurato e il suo comportamento su strada. La classe di merito non è legata alla compagnia assicurativa ma si mantiene anche in caso di stipula di un nuovo contratto con una compagnia diversa da quella di provenienza.

Il guidatore che non sia mai stato assicurato, invece, come accade ad esempio per i neopatentati, al suo primo contratto accede alla 14esima classe, dalla quale man mano scenderà fino alla prima nel caso in cui non causi incidenti nel corso degli anni (bonus) oppure retrocederà, con sistema malus, verso la 16esima. Più è bassa la classe, minore sarà il premio assicurativo da pagare.

Sebbene la classe di merito, come detto, non sia legata strettamente alla compagnia assicurativa, è anche vero che le stesse dispongono di un certo margine per gestire le classi interne e proporre, per esempio, tariffe più vantaggiose se sono presenti diversi contratti nella stessa famiglia e così via.

Bonus malus con franchigia: cosa significa?

Un sistema sempre più utilizzato per approfittare dei vantaggi del meccanismo bonus malus senza rischiare la perdita di classi di merito in caso di sinistri di scarso rilievo è quello della franchigia. Il bonus malus con franchigia, in pratica, permette di stabilire in sede di contratto un importo entro il quale il danno resta a carico dell’assicurato.

In caso di sinistro, dunque, se il danno calcolato rientra nei limiti della franchigia sarà lo stesso assicurato a rimborsare il danno, mantenendo al contempo la propria classe di merito maturata negli anni. Spesso, oltre alla classica RCA, si stipula anche la Assicurazione Kasko che è più completa.

Il bonus malus con franchigia rappresenta pertanto un ottimo compromesso tra il sistema premiante del bonus malus e il rischio, anche per i guidatori più attenti, di incorrere in lievi incidenti in cui il modesto valore del danno potrebbe essere di gran lunga inferiore alla penalizzazione causata dalla perdita della classe di appartenenza.

Attestato di rischio: cos’è e cosa indica

La storia di ogni assicurato viene annualmente aggiornata in base all’eventuale presenza/assenza di sinistri nel corso dei 12 mesi. Questa è sintetizzata all’interno dell’attestato di rischio, un documento che riporta il numero di sinistri denunciati negli ultimi cinque anni assicurativi e che, in caso di tariffa bonus malus, si legano alle classi di provenienza e di assegnazione attribuite dalla compagnia.

Dal 1° luglio 2015, l’attestato di rischio è stato dematerializzato e non viene più dunque fornito in forma cartacea. Disponibile in una apposita banca dati gestita dall’Ania sotto il controllo dell’Ivass, l’Autorità di Vigilanza sulle Assicurazioni, tale documento può essere comunque consultato dall’assicurato sul sito internet della compagnia di appartenenza.

È proprio l’attestato di rischio a rappresentare in via ufficiale la posizione assicurativa del soggetto e a favorire il calcolo della classe bonus malus in fase di rinnovo o di nuovo contratto presso altra compagnia.

L’attestato di rischio vale cinque anni. Come stabilito dall’articolo 5, comma 1 bis, della legge n. 40/2007, infatti, “in caso di cessazione del rischio assicurato o in caso di sospensione o di mancato rinnovo del contratto di assicurazione per mancato utilizzo del veicolo, l’ultimo attestato di rischio conseguito conserva validità per un periodo di cinque anni“.

Potrebbero interessarti anche