1. Home
  2. Food
  3. Mangiare bene

Quali sono le proprietà e le calorie del pane di semola?

Il pane con farina di semola è una buona alternativa alla farina di grano duro. In questo articolo troverete tutte le informazioni sulle proprietà e benefici

Mangiare bene

Ormai per il pane fresco, così come per la pasta, molte persone preferiscono affidarsi a varianti alternative, e forse meno conosciute, di quelle tradizionali. Tra le più gettonate ci sono quelle realizzate con la farina di semola, prodotto ricco di proprietà ottimali per l’organismo umano.

In particolare il pane di semola è un alimento sempre più presente sulle tavole degli italiani, e la sua popolarità pare destinata a crescere. Se state pensando di introdurlo nella vostra dieta e avete bisogno di qualche informazione, leggete questa guida in cui vi spieghiamo tutte le proprietà, l’apporto calorico e i benefici del pane di semola.

Proprietà del pane di semola

Come già detto, nella farina di semola, con cui è composto questo particolare tipo di pane, sono presenti sostante nutrienti molto importanti, come sali minerali, vitamine e fibre. Altrettanto importante, è la presenza dei carotenoidi, che sono ottime sostanze antiossidanti ottimali per prevenire e contrastare l’invecchiamento cellulare.

Il pane di semola è inoltre ricco di glutine ed altamente proteico, contiene carboidrati complessi e anche vari gruppi di vitamine.

Benefici del pane di semola

Il pane di semola offre tantissimi benefici soprattutto nella sua variante integrale. In primis, grazie all’alta concentrazione di fibre, riesce a ridurre colesterolo e glicemia. Svolge un ruolo molto importante anche nella prevenzione di alcuni tipi di tumore, come quello al colon, e di problemi gastrointestinali o legati alla stitichezza.

È un cibo molto proteico e quindi, coloro che seguono un’alimentazione vegana dovrebbero sceglierlo come elemento chiave della loro dieta per garantirsi il rispetto del fabbisogno di proteine giornaliero, senza ingerire prodotti di derivazione animale.

Pane di semola: le controindicazioni

Non ci sono delle vere e proprie controindicazioni legate al consumo del pane di semola, ma dei casi in cui sarebbe consigliabile osservare un apporto controllato. Vista tuttavia l’alta presenza di glutine, i celiaci dovrebbero evitarne il consumo.
Da tenere sotto controllo è anche il modo in cui viene realizzato: la sua scarsa raffinatezza la farina di semola potrebbe magari generare dei problemi di digeribilità per chi soffre di disturbi gastrointestinali. Non è invece stata dimostrata alcuna interazione tra il consumo della semola e l’ingestione di alcuni farmaci o altre tipologie di sostanze.

Pane di semola: quante calorie ha?

Se volete perdere qualche chilo e state seguendo una dieta ipocalorica, fareste bene ad evitare questo tipo di pane: 100 grammi di farina di semola di grano duro hanno circa 314 calorie. Va tuttavia specificato che sono presenti tantissimi minerali e sostanze nutritive come carboidrati, proteine, zuccheri e fibre.

Un consiglio è quello di optare per la versione integrale, che ha minor numero di calore ed un maggior apporto di fibre, molto importanti per il corretto funzionamento dell’intestino e degli altri organi del corpo. In alternativa, e in accordo con il vostro nutrizionista, potreste decidere di consumare pane di semola in quantità ridotte e solo una/due volte a settimana in sostituzione del normale pane di farina di grano duro.

Potrebbero interessarti anche