1. Home
  2. Bellezza
  3. Estetica

Pulizia del viso: come comportarsi in caso di pelle sensibile

La pulizia del viso è molto importante, soprattutto per chi ha la pelle sensibile. Ecco tutto quello che devi sapere per eliminare al meglio le impurità

15-04-2019

Estetica

La pulizia del viso, al contrario di quello che pensano molte persone, è fondamentale per mantenere la pelle in salute. Ogni giorno, infatti, sulla cute si accumulano residui di trucco, smog e cellule morte, che rendono il colorito spento e opaco, e mettono in evidenza le rughe. A risentirne maggiormente sono i soggetti che presentano pelli sensibili.

Tuttavia, non bisogna disperare, poiché rimuovere le impurità dall’epidermide, in realtà, è piuttosto semplice: basta utilizzare prodotti naturali e compiere alcuni semplici passaggi. Ma quando è meglio attuare questi trattamenti viso? Di fatto, è fondamentale eseguire una corretta skincare routine, provvedendo a eliminare i residui di sporco sia la mattina che la sera, in modo da consentire alla cute di respirare.

Oltre alla routine di bellezza giornaliera, però, è opportuno effettuare una pulizia del viso professionale almeno 2-3 volte all’anno, specialmente in corrispondenza dei cambi di stagione. Tuttavia è possibile anche agire in maniera autonoma, spendendo poco: ecco come fare.

Pulizia del viso fai da te: tutti i segreti per eseguirla al meglio

La prima cosa da fare per eseguire una pulizia del viso per pelli sensibili ad hoc, è preparare la cute. É sufficiente mettere sul fuoco un pentolone di acqua e aggiungervi 2 cucchiaini di bicarbonato. Quindi, esporsi ai vapori per almeno 15 minuti, così da aprire i pori. Il secondo passaggio fondamentale, invece, prevede la rimozione delle impurità, ad esempio, utilizzando l’acqua micellare.

Chi ha la pelle delicata può realizzare uno scrub naturale con bicarbonato, poca acqua e miele, da massaggiare sul viso, fatta eccezione per il contorno occhi, e rimuovere il tutto dopo pochi minuti con acqua tiepida. La detersione della pelle può essere attuata anche con latte detergente delicato. In caso di punti neri, è possibile procedere alla rimozione utilizzando due dischetti di cotone oppure lo spremicomedoni, un attrezzo apposito.

A questo punto è importate purificare la cute, applicando una maschera per il viso fai da te o delle migliori marche sul mercato, possibilmente all’aloe vera, alla calendula o alla camomilla. Al termine di questa operazione è bene stringere i pori con un tonico, che può essere realizzato con prodotti naturali, come tè verde, rosmarino, arancia, pompelmo, menta o aceto di mele. Infine, è fondamentale idratare la pelle, scegliendo una crema per cute sensibile. Di fatto, è meglio preferire lozioni naturali e che contengono aloe vera e vitamina E.

Consigli pratici per il post pulizia del viso

La pulizia del viso è importante per avere una pelle sana e luminosa. Tuttavia, una volta terminato il trattamento, per mantenere gli ottimi risultati ottenuti, è possibile seguire alcuni semplici accorgimenti. Sicuramente, consigliata è la ginnastica facciale, poiché permette di prevenire le rughe.

Di fatto, bastano 15 minuti al giorno per sfoggiare una pelle tonica ed elastica. Inoltre, per rilassare i muscoli del viso, lo yoga è la soluzione migliore: è sufficiente chiudere gli occhi e immaginare un luogo dove regnino la pace e la tranquillità, inspirando dal naso ed espirando dalla bocca.

Tuttavia, ancora più importante, soprattutto per chi ha una pelle delicata, è evitare la luce diretta del sole e il freddo, utilizzando creme protettive durante tutto l’anno. Infine, è bene ricordare che prendersi cura dell’epidermide è un’operazione sopratutto quotidiana, anche se a volte è bene concedersi una pulizia viso dall’estetista.

Potrebbero interessarti anche